ricerca
avanzata

Finanza per indignati. E-book. Formato EPUB

Un ebook di Baranes Andrea edito da Ponte alle Grazie, 2012

DISPONIBILE E-BOOK in formato PDF a € 9,99

DISPONIBILE IN FORMATO CARTACEO a € 13,00

Finanza per indignati. E-book. Formato EPUB ebook di Andrea Baranes
  • Informazioni bibliografiche

  • Titolo: Finanza per indignati. E-book. Formato EPUB
  • AutoreBaranes Andrea
  • Editore: Ponte alle Grazie
  • Collana: Inchieste
  • Data di Pubblicazione: 19 Aprile '12
  • Genere: ECONOMIA
  • Pagine: 334
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Adobe DRM (richiede Adobe Digital Editions)
  • Dimensione Kb: 798
  • Stampa: Non permesso
  • Copia-e-incolla: Non permesso
  • Condivisione: Permesso limitato a 6 Dispositivi
  • ISBN-13: 9788862206099
 
Descrizione

2012: l'Italia è in recessione. Cittadini e lavoratori pagheranno di nuovo il conto di una crisi causata da una finanza-casinò ai cui profitti non partecipano, ma di cui scontano le perdite. La speculazione prosegue indisturbata, mentre i piani di austerità, ci si dice, costituiscono i soli modi per "restituire fiducia ai mercati". Restituire fiducia: come se al contrario non fosse il sistema finanziario a doversi riconquistare la nostra fiducia. Sentiamo parlare tutti i giorni di debito pubblico, di derivati, di spread: ma è difficile capirci qualcosa, e sembra difficilissimo intervenire come singoli per cambiare le cose. Non è complicato comprendere la finanza, e neppure agire in prima persona: "Finanza per indignati" lo dimostra, partendo dagli argomenti più semplici - cos'è la finanza, come funzionano le borse e le banche - e conducendo progressivamente il lettore a comprendere a fondo i meccanismi della speculazione, i nuovi strumenti finanziari, la situazione dei conti italiani, l'impasse dell'Europa. Negli ultimi illuminanti capitoli, il lettore avrà gli strumenti per valutare con cognizione di causa le soluzioni indicate dagli economisti critici e dai movimenti di protesta di tutto il mondo: e, siamo pronti a scommetterci, si ritroverà più indignato di prima, ma meno pessimista e meno disposto a tollerare soprusi nel nome del (presunto) libero mercato.