ricerca
avanzata

Mi fido di te

di Francesco Abate Massimo Carlotto edito da Einaudi, 2007

Mi fido di te libro di Abate Francesco - Carlotto Massimo

Un romanzo di avventura criminale. Dal Nordest a Cagliari, tra mafiosi russi e imprenditori disinvolti, va in scena Gigi Vianello: un personaggio che unisce nefandezza e innocenza, convinto di farcela sempre e comunque e che raggiunge, nella sua cialtroneria, un suo cupo eroismo.

Informazioni bibliografiche

Sono disponibili anche queste edizioni

Mi fido di te libro di Abate Francesco - Carlotto Massimo
Mi fido di te
Abate Francesco - Carlotto Massimo
edizioni Einaudi
Super ET
, 2015
disponibile 3/5 gg
€ 11,00
Mi fido di te libro di Abate Francesco - Carlotto Massimo
Mi fido di te
Abate Francesco - Carlotto Massimo
edizioni Einaudi
Super ET
, 2008
€ 10,50
 
I Commenti degli Utenti
"Mi fido di te"
Mi fido di te
andrifdf, 2010-09-07
4

Non c’è mondo piu’ idilliaco di quello che ci creiamo noi stessi per poter soddisfare le nostre necessità e quando questo ci si sgretola sotto i piedi, quando il caos irrompe drammaticamente nella nostra esistenza,ogni azione tesa a limitarne i danni ci sembra lecita. "Il mondo perfetto" di Gigi Vianello è scossa da sconvolgimenti tali da compromettere quella tranquillità e quella normalità di facciatache mascherano i suoi traffici e che lo proteggono da un mondo "tossico" che egli stesso ha contribuito a generare. Vianello è un criminale,fa tutto per interesse perchè non c’è spazio per i sentimenti in un mondo in cui "cane mangia cane",trae vantaggio anche dalle situazioni avverse ed eroicamente si rialza ogni volta che crolla sotto il peso di una vita sgretolata. Dal Veneto alla Sardegna si macchia di ogni tipo di nefandezza,ma noi in qualche misura lo amiamo e probabilmente vorremo vivere,come lui, in quel mondo elitario in cui tutto è lecito. i suoi crimini ci sembrano ordinari perchè inseriti in un contesto in cui le persone sono criminali fieri di esserlo, dove forse Gigi è il piu’ umano, per quanto possa esserlo un assassino,o forse è solo il personaggio attraverso cui percepiamo la realtà della sua e della nostra dimensione. Il romanzo scorre veloce con un ritmo incalzante tanto da sembrare la sceneggiatura di un film con tanto di colonna sonora,dove David Bowie la fa da padrone.