ricerca
avanzata

Nella camera degli sposi. Tomás Sánchez, il matrimonio, la sessualità (secoli XVI-XVII)

di Fernanda Alfieri edito da Il Mulino, 2010

Nella camera degli sposi. Tomás Sánchez, il matrimonio, la sessualità (secoli XVI-XVII): "Se vuoi saperne più del demonio, leggi il Sànchez De matrimonio", recitava un adagio ancora circolante nella Spagna d'inizio Novecento, alludendo alla dovizia di particolari con cui il gesuita andaluso si addentra nei recessi dell'intimità coniugale con le sue Disputationes (1602-1605) Benché istituto santificante, confermato come sacramento dal Concilio di Trento, il matrimonio è guardato dalla teologia cattolica come luogo di una corporeità piena di ombre, che il teologo e canonista disseziona nelle sue forme - possibili e impossibili - valutandone liceità e peccaminosità Atti, uso dei sensi, gesti con cui i coniugi possono mettersi in relazione, ma anche commozioni e movimenti sottili che sfuggono all'occhio esterno e che solo l'individuo, chiamato all'ascolto di sé e al dialogo con la propria coscienza, può percepire And the sphere of "sexuality", around which Tom??s S??nchez organizes a speech of great minuteness, salvation in its intent, but the results paradoxically borderline obscene This study analyzes the historical reasons, the intellectual context, sources, and the controversial reception at the Church hierarchy

Informazioni bibliografiche