ricerca
avanzata

Il fazzoletto azzurro

di Corrado Augias edito da Mondadori, 2006

Il fazzoletto azzurro: Roma, aprile 1515. Nelle giornate turbinose che precedono l'ingresso dell'Italia nella Prima guerra mondiale l'ex commissario di polizia Giovanni Sperelli viene coinvolto nelle indagini su un fatto di cronaca che, in un clima meno carico di tensione e sospetto, sarebbe passato quasi inosservato: la scomparsa di un anonimo studente russo domiciliato in una pensioncina di terz'ordine. Sperelli, fratellastro del dannunziano Andrea e già protagonista di Quel treno da Vienna, si trova così a indagare su un complesso caso di spionaggio internazionale connesso al devastante conflitto in cui, di lì a poco, tutto il Paese verrà precipitato. Pubblicato per la prima volta negli anni Ottanta, Il fazzoletto azzurro è un giallo coinvolgente e raffinato, in cui una trama ricca di suspense e perfettamente congegnata si unisce a una rigorosa quanto evocativa ricostruzione della vita della borghesia romana del primo Novecento.
Rome, April 1515. In the days preceding the entrance of bustling Italy in World War I the former Police Commissioner John Sallis becomes embroiled in the investigation of a news item that, in an environment less tense and suspicious, would have passed almost unnoticed: the disappearance of an anonymous Russian student living in a third-rate Inn. Sallis, half-brother of dannunziano Andrew and former star of that train from Vienna, finds himself investigating a complex case of international espionage connected to the devastating conflict in which, shortly thereafter, the entire country will precipitate. First published in the 1980s, The blue handkerchief is a murder mystery involving and refined, in which a plot full of suspense and perfectly crafted joins a reconstruction of the life of the bourgeoisie but rigorous Roman evocative of the early twentieth century.

Informazioni bibliografiche