ricerca
avanzata

Perlaparola. Bambini e ragazzi nelle stanze della poesia

di Chiara Carminati edito da Equilibri Editrice, 2011

Perlaparola. Bambini e ragazzi nelle stanze della poesia: Più che un manuale o una cassetta degli attrezzi, questo libro vuole essere uno strumento per il fomento della poesia, una raccolta di proposte per far scattare la scintilla e gli spunti per alimentarla. Si rivolge a chi, per passione o professione, si occupa di bambini e ragazzi, nell'idea che la poesia sia il mezzo più potente per esplorare e fare proprie le risorse del linguaggio e che l'acquisizione di queste risorse sia fondamentale per la costruzione di una personalità creativa e l'espressione di un pensiero libero. Un invito a infilare, stanza per stanza, la galleria della poesia attraverso piccoli assaggi di rime di autori diversi (che a loro volta rinviano all'assaggio dei testi integrali) e giochi di lettura e di scrittura che permettono di sperimentare i principi teorici e di acquisirli come conquista personale. Un libro non per scrivere poesie, ma per cominciare ad esplorare la potenzialità della parola scritta e parlata, per appassionarsi e per continuare a crescere accompagnati dalla potenza dei versi, nella convinzione che la passione per la poesia parta prima di tutto dall'innamoramento e dal gusto per-la-parola.
More than a manual or a Toolbox, this book aims to be a tool for the promotion of poetry, a collection of proposals to trigger the spark and the ideas to feed it. Is for those who, for passion or profession, takes care of children and young people, in the idea that poetry is the most powerful medium to explore and make their own language resources and that the acquisition of these resources is crucial to building a creative personality and an expression of free thought. An invitation to thread, room by room, the Gallery of poetry through small samples of rhymes of different authors (which in turn refer to the taste of texts) and read and write games that allow you to experience the theoretical principles and to acquire them as personal conquest. A book is not to write poetry, but to begin exploring the potential of the written and spoken word, to become keen and to continue to grow with the power of the verses, in the belief that the passion for poetry starts first of all from falling in love and a taste for-the-word.

Informazioni bibliografiche