ricerca
avanzata

Pensai d'arte

di Davide Carpanà edito da Ist. Italiano Cultura Napoli, 2009

Pensai d'arte: "La raccolta di poesia del fiorentino Davìde Carpanà è molto diversa da quelle a me note o che siamo abituati a leggere Si tratta di un testo assai creativo, non solo per lo stile della sua scrittura in versi, che ha la forza della comprensione razionale soprattutto se si tiene conto che la poesia è la voce dell'emozione e perciò dell'inconscio e, più che essere capita, va sentita, percepita quindi irrazionalmente Difatti le parole usate non sono auliche o ermetiche, ma semplici e spesso di uso comune: il che sicuramente accentua l'autenticità del mondo interiore del poeta Remember that simplicity is a point of arrival, not departure: is so in life, so in the literature, especially poetry, whose job is to go straight, striking, like an Archer with his arrows, the heart of the reader: the more it is thin, the more the player is very close to the writer, because those words because, without even realizing it, is sharing with him the same emotional experience "

Informazioni bibliografiche