ricerca
avanzata

I dannati del lavoro. Vita e lavoro dei migranti tra sospensione del diritto e razzismo culturale

di Renato Curcio edito da Sensibili alle Foglie, 2007

  • € 15,00
  • A causa dei costi di spedizione richiesti dall'editore/fornitore
    siamo costretti ad aumentare di € 5,00 il costo del prodotto
I dannati del lavoro. Vita e lavoro dei migranti tra sospensione del diritto e razzismo culturale libro di Curcio Renato

I migranti fanno parte di quelle moltitudini di esclusi che Frantz Fanon definì i 'dannati della terra' e che in quest'epoca sono i nuovi 'dannati del lavoro'. Questa ricerca, svolta con lavoratrici e lavoratori migranti, mette in luce le discriminazioni che i migranti subiscono nel mondo del lavoro, i dispositivi del razzismo culturale e quelli delle leggi che regolano il 'circuito di Schengen'. E mette in dubbio le 'certezze' sulla nostra 'identità europea' e le pigre complicità intellettuali con cui le accogliamo senza neppure accorgerci di diventare così sempre più stranieri a noi stessi.

Informazioni bibliografiche