ricerca
avanzata

Cosmo

di Witold Gombrowicz edito da Feltrinelli, 2004

Cosmo libro di Gombrowicz Witold

L'ultimo libro di Gombrowicz è quello dove la sua lucida follia si scatena con maggior violenza e ironia. In questa sua nuova "avventura" lo troviamo assieme a un bislacco amico in vacanza in una noiosa località di montagna. I due si improvvisano detective credendo di scorgere, negli anfratti della realtà, segni che riconducono tutti a una serie di "impiccagioni rituali": di un uccello, di un bastoncino, di un gatto e di un triste individuo dalle scarpe gialle. E poi ci sono strane associazioni tra la bocca storta della cameriera dell'albergo e altre bocche, mani, macchie e crepe sui muri...

Informazioni bibliografiche

 
I Commenti degli Utenti
"Cosmo"
cosmo
Claudio A, 2011-09-25
4

lo circonda ovunque. La battaglia è quasi sempre persa. Il mio amore per la classificazione ha a che fare proprio con questo tema: classificando si mette in ordine. Certo non si può mettere in ordine tutto il reale, ma ogni tipo di classificazione nasce dal desiderio di poter ordinare qualcosa, foss’anche qualcosa di molto piccolo. Scrive molto bene Jergović nei Karivan: “Pensava che dalla catalogazione sistematica dei fatti si potessero trarre indicazioni sulla vita, così da schivarne tutti i tranelli, o, quando ciò non fosse proprio risultato possibile, almeno alleviare il cruccio che ne derivava”. Tornando a Gombrowicz, penso proprio che rileggerò gli altri due romanzi che avevo letto a suo tempo. Non solo, mi sono già procurato una sua raccolta di racconti a me sconosciuti.