ricerca
avanzata

Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio

di Guerri Giordano B. edito da Mondadori, 2010

  • € 20,00

Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio: In questo libro, ricco di un'avvincente documentazione, Giordano Bruno Guerri rilegge la vicenda del Risorgimento e del brigantaggio come una "antistoria d'Italia": per liberare i fatti dai troppi luoghi comuni della storiografia postrisorgimentale (come la pretesa arretratezza e miseria del Regno delle Due Sicilie al momento della caduta) e per evidenziare invece le conseguenze, purtroppo ancora attualissime, della scelta di affrontare la "questione meridionale" quasi esclusivamente in termini di annessione, tassazione, leva obbligatoria e repressione militare. Il Sud è stato trattato come una colonia da educare e sfruttare, senza mai cercare davvero di capire chi fosse l'"altro" italiano e senza dargli ciò che gli occorreva: lavoro, terre, infrastrutture, una borghesia imprenditoriale, un'economia moderna. Così, le incomprensioni fra le due Italie si sono perpetuate fino ai nostri giorni. Alcuni briganti spiccano per doti - umane e di comando - non comuni, come Carmine Crocco, che per tre anni tenne in scacco l'esercito italiano; e così le brigantesse, donne disposte a tutto per amore e ribellione; altri rientrano più facilmente nel cliché del bandito o dell'avventuriero, ma tutti contribuiscono a dare volti e nomi a una triste e sanguinaria pagina della nostra storia, che si voleva cancellare. "Non si tratta di denigrare il Risorgimento, bensì di metterlo in una luce obiettiva, per recuperarlo - vero e intero - nella coscienza degli italiani di oggi e di domani".

Informazioni bibliografiche del Libro

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio"
luigia, 2011-06-07
5

ho letto questo libro con molto interesse e piacere. come spesso succede è stato il libro a scegliermi. La copertina .....bellissima, questa donna dell’epoca con in mano un fucile, forte e coraggiosa dallo sguardo duro, perchè dura e difficile è la società in cui si trova, lei è l’espressione di un mondo in cui non ci sono leggi e giustizia vera e non rimane molto tempo per l’amore e la tenerezza nemmeno per i propri figli, bisogna pensare prima a proteggerli, appunto con un fucile diventando una donna brigante !. E’ un libro che si legge con molto piacere perchè non è un susseguirsi di fatti storici ma è come un trovarsi a ragionare con lo scrittore su un momento storico toccandone l’anima attraverso uno sguardo attento alla realtà sociale. Complimenti !!!! mi e piaciuto tantissimo. Luigia

"Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio"
il sangue del sud
domenico173, 2010-11-28
4

Il libro è molto interessante, anche se ancora non l’ho finito di leggere , mi mancano alcuni capitoli, è appassionante , fluido e leggero da leggere, ma purtroppo una storia Italiana molto molto triste, è ancora oggi nel 2010 una storia fraticida nascosta ai più..in particolare i libri di storia scolastici non ne parlano. Comunque un ottimo libro complimenti.-