ricerca
avanzata

Il castello

di Franz Kafka edito da Dalai Editore, 2012

Il castello libro di Kafka Franz

In una gelida sera d'inverno l'agrimensore K. giunge in uno sperduto villaggio dominato da una collina su cui sorge un immenso castello. Qui vi abita il misterioso Conte, governatore e despota di tutto il territorio. K. intende fare delle terre del Conte la sua dimora ed esercitare qui la sua professione: un progetto semplice, ma realizzarlo si rivelerà presto più arduo di qualunque previsione. Il castello del Conte si trasforma infatti per K. nella sede di una mostruosa trappola burocratica che lo stritolerà.

Informazioni bibliografiche

Sono disponibili anche queste edizioni

Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni Guaraldi
Ennesima
, 1995
€ 10,00
Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni Einaudi
Einaudi tascabili
, 2002
€ 9,50
Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni Feltrinelli
Universale economica. I classici
, 2008
€ 8,00

-15%

Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
I grandi romanzi
, 2007
disponibile 3/5 gg
€ 8,50
€ 7,30
Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Classici
€ 8,26
Il castello libro di Kafka Franz
Il castello
Kafka Franz
edizioni Garzanti Libri
I grandi libri
, 2004
disponibile 3/5 gg
€ 8,50
 
I Commenti degli Utenti
"Il castello"
La chiave del castello
letiziax, 2010-11-06
4

l protagonista, K., è semplicemente indicato con una lettera, tra l’altro la stessa con cui inizia il cognome dell’autore. Prima di vedervi elementi autobiografici, vorrei sottolineare l’universalità della figura dell’agrimensore. Egli è l’uomo comune, che è dominato da leggi che spesso non comprende e a cui si deve attenere. E’ la tragicità del suo destino. Un "agrimensore" è una persona che misura, calcola, cerca ordine nel caos e nell’ambiguità. K. deve lottare contro tutto ciò che rende l’uomo solo ed alienato. L’estrema conoscenza gli è negata, racchiusa nelle fredde mura di un castello inaccessibile. Il suo antagonista è Klamm ( in tedesco vuol dire "stretto, rigido- in ceco "illusione"). E’ una figura enigmatica, di potere, che ha accesso al Castello. Sembra che nessuno lo conosca, nemmeno le donne che hanno avuto rapporti inntimi con lui. Nulla di ciò che fa o decide è mai posto in discussione. Non si può nemmeno accennare al fatto che Klamm possa sbagliare. L’ex amante di Klamm, Frida, diviene la compagna di K. Dal tedesco "Frieden" il significato è quello di "pace"...forse la pace dei sensi dopo aver placato gli appetiti sessuali., forse l’oblio nel piacere che distoglie dalla ricerca della verità. Sicuramente non è la pace che nasce dalla serenità interiore, ma un appagamento effimero e destinato ad abbandonarci presto. Infatti, Frida, lascerà K. La trama si svolge nell’ambito di una settimana, 7 simbolici giorni in cui tutto accade. Il villaggio è avvolto nel gelo, freddo e inanimato. Anche i suoi abitanti appaiono freddi, decisamente ostili allo straniero, che viene a sconvolgere l’ordine sociale. K. è destinato a rimanere solo ed alienato. Non si può integrare, non può svolgere il suo lavoro. La sua situazione appare disperata e senza sbocchi. Eppure quest’uomo non è mai disperato. Lotta, cerca spiegazioni e spera, volgendo talvolta lo sguardo a quel castello avvolto dalla nebbia e quasi irreale. E’ stata data anche un’interpretazione teologica del testo. Occorrerebbe, secondo alcuni, leggerlo nell’ottica del mito dell’ebreo errante, il misterioso individuo del mito medioevale cristiano. Maledetto da Gesù, per averlo deriso durante il suo calvario, viene condannato all’eterno girovagare. Facile vedervi la disperazione della diaspora ebraica e la condizione di estrema alienazione di un popolo destinatoa d essere dovunque straniero. Kafka, ebreo e uomo comune , è doppiamente identificabile nel protagonista K.

"Il castello"
IL CASTELLO
Redazione Unilibro, 2005-01-01
5

Le peripezie dell'agrimensore K., giunto in un villaggio governato da un'autorità arcana alla quale deve sottomettersi.

"Il castello"
IL CASTELLO
Redazione Unilibro, 2005-01-01
5

K., ricevuto l’incarico di agrimensore, giunge al villaggio ai piedi del Castello governato dal Conte West-West e dai suoi sfuggenti emissari. Ma ogni tentativo di dare un senso alla sua chiamata si frammenta in un labirinto di domande senza risposta, vani sforzi e atti inopportuni.