ricerca
avanzata

Blaze

di Stephen King edito da Sperling & Kupfer, 2011

Blaze libro di King Stephen

Clayton Blaisdell Jr., detto Blaze, è un gigante col cervello di un bambino. Era più un balordo che un deliquente, finché non ha incontrato George Rackley, un furbo "con tutte le risposte" con il quale ha formato una coppia anomala ma affiatata. Potrebbero essere due dei tanti emarginati che vivono di espedienti, ma alla testa pensante del duo è venuta un'idea grandiosa: fare i soldi sequestrando il figlio di ricchi possidenti; come i Gerard, per esempio, che sono pieni zeppi di dollari e il cui erede ancora poppante, Joe IV, vale milioni. Fatto il piano, una gelida notte di gennaio i due entrano in azione: Blaze, come sempre, è il braccio, George la mente. C'è solo un piccolo problema: George è morto tre mesi prima. Di chi è allora la voce che risuona sotto la fronte ammaccata di Blaze e gli suggerisce le mosse? Un fantasma? Il suo io intelligente? Ma se è così, perché vuole spingerlo a fare cose su cui lui non è affatto d'accordo? Questo libro scritto da Stephen King in gioventù, è uscito negli Stati Uniti con lo pseudonimo di Richard Bachman, con il quale l'autore ha firmato diversi romanzi. Una storia criminale pervasa di humour e tristezza, il cui protagonista è un cattivo struggente e patetico. Il volume comprende anche il racconto inedito "Torno a prenderti".

Informazioni bibliografiche

Sono disponibili anche queste edizioni

Blaze libro di King Stephen
Blaze
King Stephen
edizioni Sperling & Kupfer
Supertascabili Paperback
, 2009
€ 6,50
Blaze libro di King Stephen
Blaze
King Stephen
edizioni Sperling & Kupfer
Narrativa
, 2007
disponibile 3/5 gg
€ 18,50

-25%

Blaze libro di King Stephen
Blaze
King Stephen
edizioni Sperling & Kupfer
Pickwick
, 2014
disponibile 3/5 gg
€ 9,90
€ 7,65
 
I Commenti degli Utenti
"Blaze"
ricordando "Uomini e topi"
panix05, 2011-09-16
4

Vi sono molti elementi simili...se amate Steinbeck questo libro ve lo ricorderà. I due protagonisti hanno addirittura lo stesso nome, mentre il Lenny di "Uomini e Topi" qui si chiama appunto Blaze, ma è ugualmente un gigante dalla mente debole. Vi è, però , una differenz sostanziale, alla maniera di King, ma non vorrei svelarla per non rovinare la sorpresa. Di Blaze, poi, conosceremo il passato grazie a vari flashback sulla sua triste infanzia piena di violenza. La vicenda non è proprio originale, tutto appare scontato, come il finale, ma le figure dei protagonisti sanno avvincereil lettore.

"Blaze"
Un protagonista indimenticabile
letiziax, 2010-09-18
4

Erano gli anni in cui lo scrittore usava due diverse identità letterarie: King scriveva e vendeva racconti horror, invece, il suo alter ego Bachman si dedicava a romanzi che però non destavano alcun interesse da parte delle case editrici. "Blaze" rimane in una scatola di cartone per anni, scartato e catalogato dallo scrittore come opera di serie B, indegna di pubblicazione. Solo all’inizio di quest’anno viene ripreso, corretto e donato finalmente ai lettori. La storia ricorda quella di Lenny e George, la famosa coppia di "Uomini e topi", dove Lenny è il gigante mentalmente ritardato e George è quanto più si possa avvicinare ad un amico. Qui a coppia si ripresenta simile: Blaze, alias Clayton Blaisdell, è grande, grosso, ma mentalmente debole, mentre George ( stesso nome!) è quello furbo, che vive di espedienti e bene o male si è occupato per anni di Blaze. Naturalmente poi le storie di distanziano, per ovvi motivi: King è King e la sua impronta di nota sin dalle prime pagine. Infatti, all’inizio della storia, George è già morto e si manifesta solo come voce interiore , nella mente di Blaze. I due hanno sempre vissuto di espedienti: piccole truffe, rapine, ecc... Poco prima della morte di George, la coppia stava progettando il colpo che li avrebbe sistemati per sempre, ossia il rapimento di un bimbo di pochi mesi appartenente ad una ricchissima famiglia. George però è stato ucciso e Blaze non se ne rende perfettamente conto. Apparecchia ancora la tavola per due, prepara due tazzinedi caffè...e poi gli parla, perchè comunque George è rimasto nella sua testa per consigliarlo. Blaze decide di portare a termine da solo il rapimento del piccolo. Blaze è una figura patetica e sfortunata. La sua storia verrà resa nota con vari flash-back alternati alla narrazione principale. Veniamo così a conoscenza che il ragazzo, alla nascita, era addiritura più intelligente della norma. Un giorno, il padre ubriaco come al solito, lo scaraventa giù dalle scale.Da allora Clayton scompare per cedere il passo a Blaze, . George non è stato proprio un amico per Blaze. Il gigante , malgrado il suo cervello debole, comprende che in fondo veniva sfruttato per mettere a segno i vari colpi: uno era il braccio, l’altro la mente. Il defunto, però, a modo su si preoccupava di Blaze: lo costringeva ad andare in giro pulito, gli impediva di commettere sciocchezze. "Blaze" è la storia di un rapimento. Tuttavia non riusciremo ad odiare il protagonista, tragico e patetico e fondamentalmente non cattivo. Certamente la storia è semplice , con pochi colpi di scena. L’unica critica che mi sento di muovergli è l’estrema ovvietà della vicenda sino all’altrettando prevedibile finale. Di grande impatto emotivo è invece la scelta del protagonista , che rimane una di quelle figure letterarie che difficilmente si dimenticano.

"Blaze"
mamala, 2010-07-10
4

Racconto piacevolmente scorrevole, anche se a tratti ho avuto l’impressione che l’autore abbia tralasciato aspetti importanti nella storia, quasi a dimostrare un maggiore interesse a giungere al finale che ad arricchire e completare la trama.

"Blaze"
Appassionante
kriss, 2008-01-16
4

Appassionante, coinvolgente, una pagina tira l’altra...una bellissima storia che ti prende dall’ultima pagina all’ultima, lo consiglio vivamente.