ricerca
avanzata

Il maestro della terra di mezzo

di Kocher Paul H. edito da Bompiani, 2011

Il maestro della terra di mezzo: "Master in inglese vuol dire "signore", "padrone", ma anche "maestro" in senso eminente. In italiano maestro sta per quello di scuola inferiore, ma anche per artigiano (mastro) e per colui che eccelle in qualcosa. Derivano entrambi dal latino magister, colui che presiede, che sovrintende, colui che dà un insegnamento, che istruisce, che consiglia, che dà precetti. E quindi questo il senso proprio da rendere all'appellativo che Kocher riferisce a Tolkien. Il suo capolavoro, e tutta la sua opera complessiva, non è semplicemente una "avventura" nel significato popolare del termine, ma qualcosa in più, una vicenda che offre ai suoi lettori degli insegnamenti profondi. Come le fiabe, del resto. E "fiaba" è una delle definizioni che Kocher ci dà de "Il Signore degli Anelli", che, non dimentichiamolo, uno scrittore di fantascienza come Lester del Rey chiamò "la fiaba più lunga del mondo"." (Dall'introduzione di Gianfranco de Turris)
"Master in English means" Lord "," master ", but also" master "eminent sense. In Italian master is going to to lower school, but also for artisan (master) and for the one who excels in something. Both derive from the Latin magister, presider, who oversees, he who gives a teaching, coaching, counseling, giving precepts. And then this way just to make the appellation that Kocher refers to Tolkien. His masterpiece, and all his work overall, is not simply an "adventure" in the popular meaning of the term, but something more, a story that offers its readers of profound teachings. How fairy tales, after all. And "fairy tale" is one of the definitions that Kocher gives us the Lord of the rings ", which, lest we forget, a science fiction writer as Lester del Rey called it" the world's longest "fairy tale." (From the introduction by Gianfranco de Turris)

Informazioni bibliografiche