ricerca
avanzata

Perché noir. Come funziona un genere cinematografico

di Massimo Locatelli edito da Vita e Pensiero, 2012

  • Prezzo di Copertina: € 18,00
  • € 16,20
  • Risparmi il 10% (€ 1,80)

Perché noir. Come funziona un genere cinematografico: Il noir o neo-noir è una cifra dell'immaginario mediale in tutto il mondo. Il volume di Massimo Locatelli intende chiarire cos'è e come si forma un genere cinematografico, quali sono i meccanismi che lo rendono vitale e perché può scomparire, rimanere sotto traccia e ricomparire dopo decenni con nuova forza: proprio l'esempio del noir, comunemente riconosciuto come il più specificamente 'cinematografico' tra tutti i generi, è particolarmente efficace e affascinante. Ogni capitolo racconta un momento successivo della sua storia classica nell'età dell'oro hollywoodiana, con specifica attenzione per i titoli cult e per gli attori, i registi, gli scrittori o i direttori della fotografia che più vividamente hanno segnato la nostra memoria: dal guanto nero e travolgente di Rita Hayworth in "Gilda", alle mosse maliziose di Ava Gardner ne "I gangster"; dall'esplosione di Humphrey Bogart ne "Il mistero del falco", al capolavoro di Billy Wilder e Raymond Chandler "La fiamma del peccato"; dall'epopea del B-movie, così vividamente esemplificata da "Detour" di Edgar G. Ulmer, all'emersione del realismo ne "La città nuda" di Jules Dassin; dalle paure atomiche di Robert Aldrich ("Un bacio e una pistola"), alle manie ossessive di Orson Welles ("La signora di Shanghai", "L'infernale Quinlan"); dal deep focus di Gregg foland, ai magistrali chiaroscuri di Nicholas Musuraca.
The noir or neo-noir is a fictional figure of medial worldwide. The volume of Michael Lange seeks to clarify what it is and how it forms a film genre, what are the mechanisms that make it vital and why it can disappear, remain under track and reappear after decades with new force: precisely the example of noir, commonly recognized as the most specifically ' cinematic ' across all genres, it is particularly effective and charming. Each chapter tells a later of his classic story in the golden age of Hollywood, with specific attention to the cult titles and for actors, directors, writers and cinematographers who most vividly marked our memory: from the black glove and overwhelming of Rita Hayworth in "Gilda," naughty moves to Ava Gardner in "the gangster"; the explosion of Humphrey Bogart in "the Maltese Falcon", Billy Wilder and Raymond Chandler's masterpiece "double indemnity"; the epic of B-movie, so vividly exemplified by "Detour" by Edgar g. Ulmer, the emergence of realism in "the Naked City" by Jules Dassin; nuclear fears by Robert Aldrich ("kiss me deadly"), delusions of Orson Welles ("the lady from Shanghai," "touch of evil"); from deep focus of Gregg, sensual, Nicholas Musuraca masterly chiaroscuro.

Informazioni bibliografiche

Promozione Il libro "Perché noir. Come funziona un genere cinematografico" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Migliaia di LIBRI in Sconto -10%