ricerca
avanzata

Michelle Bachelet. La primavera del Cile

di Leonardo Martinelli edito da Sperling & Kupfer, 2007

  • Prezzo di Copertina: € 16,50
  • € 7,43
  • Risparmi il 55% (€ 9,07)

Michelle Bachelet. La primavera del Cile: Michelle Bachelet, la prima donna che si sia insediata alla Moneda, rappresenta davvero qualcosa di nuovo, in Cile: è stata una militante socialista fin da giovanissima, ma non è un politico di professione; è stata marxista, e non rinnega quell'esperienza, che considera fondamentale per la sua formazione; è dichiaratamente agnostica e separata, in un Paese molto cattolico, dove il divorzio è legale solo da pochi anni. Grazie alla sua storia personale, ha potuto gettare un ponte fra il vecchio e il nuovo Cile e trovare appoggio in ambienti differenti. E figlia di un militare, il generale Alberto Bachelet, accusato di tradimento per la sua lealtà nei confronti di Salvador Allende e morto nelle carceri di Pinochet. Lei stessa è stata rinchiusa a Villa Grimaldi, il principale centro di tortura nel periodo del regime, e costretta all'esilio. Non ha concesso i funerali di Stato al dittatore, morto nel dicembre 2006, ma è stata fra le prime a parlare della necessità di un "reencuentro" della società cilena, sulla base di valori comuni. E cresciuta in una famiglia della piccola borghesia, è colta e laureata in Medicina, ma conosce le difficoltà delle donne che lavorano e, nella sua attività di medico, è stata sempre impegnata nel servizio pubblico. Leonardo Martinelli ha ricostruito la vita privata e politica della "Presidenta" attraverso un'intervista esclusiva e decine di testimonianze, cercando di capire se riuscirà a vincere la sfida di cambiare il suo Paese.
Michelle Bachelet, the first woman to be appointed to the Moneda, really represents something new in Chile: it was a militant Socialist from a very young, but is not a politician by profession; was Marxist, and does not deny that experience, which it considers essential to its formation; is openly agnostic and separated, in a very Catholic Country where divorce is legal only for a few years. Thanks to his personal history, was able to build a bridge between the old and the new Chile and find support in different environments. And daughter of a military man, Gen. Alberto Bachelet, charged with treason for his loyalty to Salvador Allende and died in the prisons of Pinochet. She herself was imprisoned at Villa Grimaldi, the main torture Center during the period of the regime, and forced into exile. Did not grant a State funeral to the dictator, who died in December 2006, but was among the first to speak of the need for "reencuentro" of Chilean society, based on common values. And grew up in a middle-class family, is educated and graduated in medicine, but he knows the difficulties of working women and, in his activity as a physician, has always been committed to public service. Leonardo Martinelli has reconstructed the private lives and politics of "Presidenta" via an exclusive interview and dozens of witnesses, trying to figure out if he can win the challenge to change his country.

Informazioni bibliografiche

Promozione Il libro "Michelle Bachelet. La primavera del Cile" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Remainders. Libri Nuovi Scontati: Biografie, Dizionari, Manuali, Saggi, Classici