ricerca
avanzata

Alla fine qualcosa ci inventeremo

di Gianluca Nicoletti edito da Mondadori, 2015

Alla fine qualcosa ci inventeremo: Tommy ha da poco compiuto sedici anni Vive l'età in cui tutti gli adolescenti cominciano a fare progetti sul futuro e i genitori si preparano a lasciarli camminare da soli Ma Tommy è un adolescente speciale: certo, è bravissimo a risolvere il cubo di Rubik, sa alzarsi in equilibrio dopo aver girato per mezz'ora come una trottola sulla sedia d'ufficio del padre, però il suo sguardo fatica a incrociare il tuo e il suo vocabolario è fatto di una manciata di parole Perché Tommy è autistico, un dolcissimo, solitario ragazzone che senza l'aiuto di qualcuno difficilmente potrà percorrere le strade della vita Tommy "frequenta" il liceo artistico, ma non conosce l'ambizione di un diploma o di una laurea Il vero traguardo di quelli come lui è l'autonomia nelle piccole azioni di tutti i giorni: sapersi lavare e vestire, allacciarsi le scarpe, affettare le zucchine per un piatto di pasta da cucinare sotto lo sguardo attento di un adulto And if until a year ago his daily management-already far from simple-it was still the only problem existing, it is now time to address new distressing questions: what happens to Tommy tomorrow? Who will take care of it when the father and mother will no longer have the energy to camminargli next? In this book, Gianluca Nicoletti tells us (and it is said) what happens after, when your baby unable to communicate begins to sprout a beard and you, in addition to the difficulties of the present, you have to come to grips with its future

Informazioni bibliografiche