ricerca
avanzata

Del tragico amore

di Marco Pellegrino edito da youcanprint, 2012

Del tragico amore: " L'amore di cui parla Pellegrino non è un astratto sentimentalismo Esso rappresenta la chiusura ontologica del discorso sul tutto Il legame che unisce gli essenti, che essi credano di volerlo o meno, è l'amore La necessità dell'accadimento delle cose implica, però, che questo amore sia anche tragico, perché alla sua essenza è legato il manifestarsi del dolore Nel caos esistenziale del nostro tempo avvertiamo dentro di noi una sensazione di infinita impotenza di fronte alla tragicità degli avvenimenti Ci consideriamo esseri finiti privi di un valore reale nel mondo Ma ognuno di noi, nel proprio profondo, è l'unica verità eterna dell'infinito, nei modi finiti e temporali in cui essa è se stessa Each occurrence is moving altogether, the divine spark wraps every single look And yet the whole thing is not the ' Grand Inquisitor ' who punishes or rewards according to worldly behavior The true divinity is the conscience of each one of us ??? we are destined to the last stage of the journey of the infinite, since (as the author) ' we observe from above, no dizziness, the entire route that took us up to that point Maximum pain is a step to ' predominate ' love as neverending bond A definitive author's discourse that prevail not structured as hope, but as incontraddittoria necessity " (Andrea Baghdadi)

Informazioni bibliografiche