ricerca
avanzata
Le strade del mistero di Torino libro di Rossotti Renzo

 
Descrizione

Torino, città spesso definita "magica", quasi ogni via ha una propria storia da raccontare, soprattutto nei quartieri più antichi, nei crocicchi sopravvissuti alle distruzioni di guerre e a non poche ristrutturazioni. Il mistero esce da androni, taluni ancora con portoni lignei chiodati, e cortili che, nella struttura attuale della città, paiono scenari fuori dal tempo, quasi immaginati come fondali di quella storia, tramandata oralmente, sfumata in leggende metropolitane, che si stenta ad accettare pur scandagliandone le più lontane radici: gli assedi, le terribili pestilenze, gli untori, le esecuzioni, prima con la forca poi con la ghigliottina. Storia minima che compone un affascinante mosaico: Torino "bianca", con i suoi santi, le sue chiese, custode della Santa Sindone, Torino "azzurra", sabauda, con i duchi, i principi, i suoi re, Torino "rossa", culla del primo socialismo, Torino "nera", affollata di casi misteriosi e di delitti finiti rapidamente in archivio, senza un colpevole, senza una soluzione logica. Città forse unica, ricca di chilometri di portici come nessun'altra al mondo, una città fitta di misteri nella quale Melville, quello della balena bianca, restò stupefatto quanto Champollion, estasiato davanti alle statue dei faraoni egizi.