ricerca
avanzata

Brunilde e Rosaspina. Mito e fiaba dagli indoeuropei ai fratelli Grimm

di Alessandra Tozzi edito da Il Cerchio, 2012

Brunilde e Rosaspina. Mito e fiaba dagli indoeuropei ai fratelli Grimm: Relegate spesso al mondo dell'infanzia, le fiabe rievocano da sempre l'immagine della nonna e dei bambini davanti al focolare durante le fredde e lunghe notti d'inverno. Le fiabe popolari non nascono dalla fantasia di un autore, noto o anonimo che sia, ma sono il frutto di una lunga serie di storie raccontate e ripetute nel corso degli anni, variegate in mille piccole sfumature. Affondano le loro radici profonde nel fertile terreno di miti e leggende. La raccolta di fiabe dei fratelli Grimm è forse l'esempio più eccellente. Perché si usa la bacchetta magica per produrre un incantesimo o lanciare un maleficio? Chi sono le fate che si presentano alla culla di Rosaspina, la bella addormentata? Molte saranno le domande che sorgeranno nel corso della lettura di questo saggio che si propone di rintracciare e approfondire le origini di personaggi, situazioni ed episodi entrando nel mondo variopinto ed affascinante delle mitologie di matrice indoeuropea, con particolare attenzione a quelle appartenenti ai popoli che un tempo abitavano le terre germaniche: Celti e Germani, che si sono poi spinti verso Ovest e verso Nord creando le meravigliose culture irlandesi, gallesi e nordiche. Si scoprirà così che nulla è raccontato per caso, ma che il piccolo particolare a cui non prestiamo attenzione è in realtà un riflesso di antiche leggende e miti indelebili nelle culture di questi popoli.
Often relegated to the world of childhood, the tales they recall the image of grandmother and children in front of the fireplace during the cold and long winter nights. The popular fairy tales are not born from the imagination of an author, known or anonymous, but are the result of a long series of stories told and repeated over the years, varied in a thousand little nuances. Rooted deep in the fertile land of myths and legends. The collection of the Brothers Grimm is perhaps the most excellent. Because you use your magic wand to produce a spell or cast an evil spell? Who are fairies that occur at the cradle of sleeping beauty, sleeping beauty? Many will be asking the questions that will arise in the course of reading this essay aims to track down and investigate the origins of characters, situations and episodes entering the world colorful and fascinating array of early Indo-European mythologies, especially those belonging to the peoples who once inhabited Germanic lands: Celts and Germans, who then pushed westward and northward, creating the wonderful Irish cultures , Welsh and Northern States. It will be found so that nothing is told by accident, but that little detail that we don't pay attention is actually a reflection of ancient legends and indelible myths in the cultures of these peoples.

Informazioni bibliografiche

  • Titolo del Libro: Brunilde e Rosaspina. Mito e fiaba dagli indoeuropei ai fratelli Grimm
  • AutoreAlessandra Tozzi
  • Editore: Il Cerchio
  • Collana: Homo absconditus
  • Data di Pubblicazione: 2012
  • Genere: LETTERATURA
  • ArgomentoFiabe
  • Pagine: 391
  • ISBN-10: 8884743230
  • ISBN-13:  9788884743237