ricerca
avanzata

Cose dell'altro mondo. Percorsi nella letteratura fantastica italiana del Novecento

di Silvia Zangrandi edito da Archetipo Libri, 2011

Cose dell'altro mondo. Percorsi nella letteratura fantastica italiana del Novecento: Questo studio si propone di esaminare la letteratura fantastica del Novecento in Italia. Nel nostro paese, diversamente dai paesi d'oltralpe, è nel XX secolo che si assiste a un'autentica fioritura di opere legate a questo modo letterario e la specificità del fantastico italiano va cercata proprio nel Novecento. Il fantastico del Novecento fa leva non tanto sull'angoscia e sul terrore quanto sulla perdita di armonia con noi stessi e con il mondo attorno a noi, sul senso di smarrimento, sulla minaccia alle nostre abitudini, sull'esistenza di eventi straordinari, come dimostrano nei loro scritti Papini Pirandello Savinio Buzzati e in tempi più recenti Calvino Levi Ortese Tabucchi. Vista in questi termini, la letteratura fantastica del Novecento pone domande che non trovano risposta e da questo trae la consapevolezza che non esiste una verità univoca, ma una serie infinita di possibili verità che, alla fine, si rivelano tutte illusorie.
This study aims to examine the great literature of the twentieth century in Italy. In our country, unlike the countries of the Alps, in the 20th century that we are witnessing a genuine flowering of literary works related to this way and specificity of great Italian is to be found precisely in the twentieth century. The great 20th century relies not so much on the anguish and terror as the loss of harmony with ourselves and with the world around us, the sense of loss, the threat to our own devices, on the existence of extraordinary events, as shown in their writings Papini Pirandello Savinio Buzzati and more recently Calvino Levi Ortese Tabucchi. Seen in these terms, the fantasy literature of the twentieth century poses questions that are not answered and from this derives the understanding that there is a unique truth, but an infinite number of possible truth that, eventually, they reveal all illusory.

Informazioni bibliografiche