ricerca
avanzata

MTV UNPLUGGED

Un cd di Alanis Morissette prodotto da Warner music, 1999

Un anno dopo il suo secondo album, Supposed Former Infatuation Junkie, Alanis Morissette pubblica questo cd acustico, registrato nel 1999 nell’ambito del programma MTV Unplugged. Il disco comprende brani dei suoi precedenti due album, insieme ad alcune canzoni non pubblicate, ma non solo. Nel live sono inserite anche il brano scritto dalla stessa Morissette per la colonna sonora del film City of Angels, Uninvited, un brano che prende evidentemente spunto dalla trama del film, guardandolo dalla parte della donna che si trova a relazionarsi con un angelo; una cover dei Police, King of Pain, rivisitata musicalmente dalla cantante canadese, in una versione comunque convincente. E’ un album ricco, che presenta le versioni acustiche di brani come You learn o la logorroica I was hoping, Joining you e That I would be good, oltre alle famosissime Ironic e You oughta know. La Morissette inserisce, tuttavia, anche brani precedentemente non pubblicati, come These r the thoughts, Princes familiar e No pressure over cappuccino, titolo criptico per un brano quanto mai autobiografico, dedicato al fratello della cantante stessa. Molti altri brani eseguiti durante la session live non trovano posto in un album lineare, che mette la Morissette in grado di dimostrare che il rock può trovare anche un canale più soft nell’acustico, e che la sua capacità vocale ben si adatta a questo cambiamento.

Recensione Unilibro a cura di gds

Dettagli del prodotto

 
I Commenti degli Utenti
"MTV UNPLUGGED"
intensità live...
gds, 2011-10-20
4

Un anno dopo il suo secondo album, Supposed Former Infatuation Junkie, Alanis Morissette pubblica questo cd acustico, registrato nel 1999 nell’ambito del programma MTV Unplugged. Il disco comprende brani dei suoi precedenti due album, insieme ad alcune canzoni non pubblicate, ma non solo. Nel live sono inserite anche il brano scritto dalla stessa Morissette per la colonna sonora del film City of Angels, Uninvited, un brano che prende evidentemente spunto dalla trama del film, guardandolo dalla parte della donna che si trova a relazionarsi con un angelo; una cover dei Police, King of Pain, rivisitata musicalmente dalla cantante canadese, in una versione comunque convincente. E’ un album ricco, che presenta le versioni acustiche di brani come You learn o la logorroica I was hoping, Joining you e That I would be good, oltre alle famosissime Ironic e You oughta know. La Morissette inserisce, tuttavia, anche brani precedentemente non pubblicati, come These r the thoughts, Princes familiar e No pressure over cappuccino, titolo criptico per un brano quanto mai autobiografico, dedicato al fratello della cantante stessa. Molti altri brani eseguiti durante la session live non trovano posto in un album lineare, che mette la Morissette in grado di dimostrare che il rock può trovare anche un canale più soft nell’acustico, e che la sua capacità vocale ben si adatta a questo cambiamento.