ricerca
avanzata

PERSONAL JUKE BOX

Un cd di  ALICE  prodotto da Warner music, 2000

La raccolta “Personal juke-box” esce nel 2000 in seguito alla partecipazione di Alice al Festival di Sanremo con il brano “Il giorno dell’indipendenza”, firmato da Juri Camisasca ed arrangiato (per quanto riguarda gli archi) da Wil Malone. Il disco comprende due inediti, una cover e quattordici successi di Alice, alcuni dei quali riarrangiati per l’occasione: tra questi troviamo anche due riletture di brani di Franco Battiato. “Prospettiva Nevskij” viene interpretata in una magistrale versione piano (rhodes)-voce, mentre diverte “Chanson egocentrique” eseguita con i Bluvertigo. Straniante la rilettura di “Per Elisa”, sospesa tra dance ed elettronica. Vengono riproposti anche brani tratti dalla recente produzione di Alice, come il duetto con Skye dei Morcheeba “Open your eyes”, cantata metà in italiano e metà in inglese. I brani non riarrangiati sono comunque stati rimasterizzati per dare omogeneità al suono dell’intero disco, che raccoglie in sé alcune delle canzoni italiane più belle di sempre, cantate da un’interprete sincera e raffinata. L’album rappresenta un ottimo modo per chiunque voglia avvicinarsi alla produzione di Alice ed allo stesso tempo costituisce un buon prodotto anche per chi conosce già la cantante, vista la qualità degli inediti e delle nuove versioni dei vecchi brani.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"PERSONAL JUKE BOX"
-Stefano-, 2012-03-16
3

La raccolta “Personal juke-box” esce nel 2000 in seguito alla partecipazione di Alice al Festival di Sanremo con il brano “Il giorno dell’indipendenza”, firmato da Juri Camisasca ed arrangiato (per quanto riguarda gli archi) da Wil Malone. Il disco comprende due inediti, una cover e quattordici successi di Alice, alcuni dei quali riarrangiati per l’occasione: tra questi troviamo anche due riletture di brani di Franco Battiato. “Prospettiva Nevskij” viene interpretata in una magistrale versione piano (rhodes)-voce, mentre diverte “Chanson egocentrique” eseguita con i Bluvertigo. Straniante la rilettura di “Per Elisa”, sospesa tra dance ed elettronica. Vengono riproposti anche brani tratti dalla recente produzione di Alice, come il duetto con Skye dei Morcheeba “Open your eyes”, cantata metà in italiano e metà in inglese. I brani non riarrangiati sono comunque stati rimasterizzati per dare omogeneità al suono dell’intero disco, che raccoglie in sé alcune delle canzoni italiane più belle di sempre, cantate da un’interprete sincera e raffinata. L’album rappresenta un ottimo modo per chiunque voglia avvicinarsi alla produzione di Alice ed allo stesso tempo costituisce un buon prodotto anche per chi conosce già la cantante, vista la qualità degli inediti e delle nuove versioni dei vecchi brani.