ricerca
avanzata

Antonella Ruggiero - Registrazioni Moderne

Un cd di Antonella Ruggiero prodotto da EDEL, 2006

Secondo disco solista per Antonella Ruggiero, “Registrazioni moderne” annovera nella sua tracklist alcuni dei brani migliori dei Matia Bazar. Alcune band italiane si confrontano con grandi classici del gruppo per arrangiarli in maniera diversa, a volte stravolgendoli. I Subsonica duettano con la cantante nella suadente “Per un’ora d’amore”, brano di punta dell’album. Ottima la rielaborazione di “Cavallo bianco” ad opera degli Scisma, mentre non raggiungono l’originale le nuove versioni di “Vacanze romane” (proposta ben due volte, una in collaborazione con i Rhapsodija Trio ed una con Madaski). I Bluvertigo realizzano un lavoro egregio sia con l’oscura “Fantasia” sia con “Elettrochoc”. Sorprendente la rilettura di “Ti sento” ad opera dei Timoria: la voce della Ruggiero vola alta su un tappeto di chitarre elettriche e batteria davvero efficace. Questo album contiene una rivisitazione attuale di brani passati alla storia, con l’aggiunta di un sofisticato inedito che ci presenta l’attuale mondo sonoro della cantante: “Amore lontanissimo”, inserita nella ristampa del disco nel 1998 (dopo la partecipazione al Festival di Sanremo), ha un bellissimo arrangiamento di archi, enfatizzato nella versione proposta alla fine della tracklist.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
I Commenti degli Utenti
"Antonella Ruggiero - Registrazioni Moderne"
-Stefano-, 2012-03-08
4

Secondo disco solista per Antonella Ruggiero, “Registrazioni moderne” annovera nella sua tracklist alcuni dei brani migliori dei Matia Bazar. Alcune band italiane si confrontano con grandi classici del gruppo per arrangiarli in maniera diversa, a volte stravolgendoli. I Subsonica duettano con la cantante nella suadente “Per un’ora d’amore”, brano di punta dell’album. Ottima la rielaborazione di “Cavallo bianco” ad opera degli Scisma, mentre non raggiungono l’originale le nuove versioni di “Vacanze romane” (proposta ben due volte, una in collaborazione con i Rhapsodija Trio ed una con Madaski). I Bluvertigo realizzano un lavoro egregio sia con l’oscura “Fantasia” sia con “Elettrochoc”. Sorprendente la rilettura di “Ti sento” ad opera dei Timoria: la voce della Ruggiero vola alta su un tappeto di chitarre elettriche e batteria davvero efficace. Questo album contiene una rivisitazione attuale di brani passati alla storia, con l’aggiunta di un sofisticato inedito che ci presenta l’attuale mondo sonoro della cantante: “Amore lontanissimo”, inserita nella ristampa del disco nel 1998 (dopo la partecipazione al Festival di Sanremo), ha un bellissimo arrangiamento di archi, enfatizzato nella versione proposta alla fine della tracklist.