ricerca
avanzata

LA TERRA, LA GUERRA, UNA QUESTIONE PRIVATA

Un cd di C.S.I. prodotto da UNIVERSAL, 2009

“La terra, la guerra, una questione privata” è composto da un disco ed un dvd: inizialmente uscito in edizione limitata nel 1998, viene ripubblicato nel 2009 con gli stessi contenuti. Il disco è la registrazione audio di una serata in onore di Beppe Fenoglio, mentre il dvd contiene la registrazione video della serata ed un documentario (“Sul 45° parallelo”, di Davide Ferrario) sul viaggio che Zamboni e Ferretti intrapresero in Mongolia alla fine degli anni Novanta (poco prima dell’uscita di “Tabula rasa elettrificata”). La scaletta del cd e del dvd differiscono in alcuni punti: ad esempio “Del mondo” e “Memorie di una testa tagliata” sono solo nel cd. Gli arrangiamenti dei pezzi sono molto interessanti: alcuni riprendono quelli del live acustico del 1994 “In quiete”, altri sono completamente nuovi, come in “Cupe vampe” e in “Fuochi nella notte (di San Giovanni)”. Nel dvd le canzoni non sono riproposte interamente, ma sono intervallate da letture tratte da libri di Fenoglio. Il documentario di Ferrario opera un curioso ed interessante parallelismo tra l’Emilia e la Mongolia, che si trovano sullo stesso parallelo, il 45°: il racconto di un viaggio innanzitutto interiore, per niente banale.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
I Commenti degli Utenti
"LA TERRA, LA GUERRA, UNA QUESTIONE PRIVATA"
-Stefano-, 2012-04-30
5

“La terra, la guerra, una questione privata” è composto da un disco ed un dvd: inizialmente uscito in edizione limitata nel 1998, viene ripubblicato nel 2009 con gli stessi contenuti. Il disco è la registrazione audio di una serata in onore di Beppe Fenoglio, mentre il dvd contiene la registrazione video della serata ed un documentario (“Sul 45° parallelo”, di Davide Ferrario) sul viaggio che Zamboni e Ferretti intrapresero in Mongolia alla fine degli anni Novanta (poco prima dell’uscita di “Tabula rasa elettrificata”). La scaletta del cd e del dvd differiscono in alcuni punti: ad esempio “Del mondo” e “Memorie di una testa tagliata” sono solo nel cd. Gli arrangiamenti dei pezzi sono molto interessanti: alcuni riprendono quelli del live acustico del 1994 “In quiete”, altri sono completamente nuovi, come in “Cupe vampe” e in “Fuochi nella notte (di San Giovanni)”. Nel dvd le canzoni non sono riproposte interamente, ma sono intervallate da letture tratte da libri di Fenoglio. Il documentario di Ferrario opera un curioso ed interessante parallelismo tra l’Emilia e la Mongolia, che si trovano sullo stesso parallelo, il 45°: il racconto di un viaggio innanzitutto interiore, per niente banale.