ricerca
avanzata

Ligabue - Fuori Come Va?

Un cd di LIGABUE prodotto da Warner Music, 2009

Il disco musicalmente più completo di Ligabue che lo ha definitivamente consacrato nella scena del rock italiano. "Fuori come va" è un autentico concentrato di singoli, a cominciare da "tutti vogliono viaggiare in prima" autentico tormentone estivo 2002, proseguendo per la romanticissima "Ti sento" ed "eri bellissima", finendo poi per le tracce non passate in radio (le varie "nel campo delle lucciole", "tu che conosci il cielo", "libera uscita") che danno al disco un tocco di entusiasmo, riflessione e sentimenti forti che portano ad ascoltare il disco del rocker emiliano tutto d’un fiato. Il disco termina con "chissà se in cielo passano gli Who?", dolcissima ballata rock che riflette la voglia di diffondere in ogni luogo la buona musica (citati, appunto, i celeberrimi Who). Fondamentale l’apporto in studio de "La Banda", capitanata dall’ex Litfiba Federico Poggipollini, che conferisce al disco un rock deciso ma molto melodico ed orecchiabile, con sfumature leggere ma imprescindibili per ogni traccia presente nel disco. Stupendi i botta e risposta delle chitarre di Poggipollini e Mel Previte, che danno vita ad un dialogo che durerà per tutte le 10 tracce. Un disco di grande successo, che spianerà la strada al Liga nazionale verso l’olimpo degli inarrivabili del rock e della musica italiana.

Recensione Unilibro a cura di Jacks

Dettagli del prodotto

 
I Commenti degli Utenti
"Ligabue - Fuori Come Va?"
Jacks, 2011-10-18
4

Il disco musicalmente più completo di Ligabue che lo ha definitivamente consacrato nella scena del rock italiano. "Fuori come va" è un autentico concentrato di singoli, a cominciare da "tutti vogliono viaggiare in prima" autentico tormentone estivo 2002, proseguendo per la romanticissima "Ti sento" ed "eri bellissima", finendo poi per le tracce non passate in radio (le varie "nel campo delle lucciole", "tu che conosci il cielo", "libera uscita") che danno al disco un tocco di entusiasmo, riflessione e sentimenti forti che portano ad ascoltare il disco del rocker emiliano tutto d’un fiato. Il disco termina con "chissà se in cielo passano gli Who?", dolcissima ballata rock che riflette la voglia di diffondere in ogni luogo la buona musica (citati, appunto, i celeberrimi Who). Fondamentale l’apporto in studio de "La Banda", capitanata dall’ex Litfiba Federico Poggipollini, che conferisce al disco un rock deciso ma molto melodico ed orecchiabile, con sfumature leggere ma imprescindibili per ogni traccia presente nel disco. Stupendi i botta e risposta delle chitarre di Poggipollini e Mel Previte, che danno vita ad un dialogo che durerà per tutte le 10 tracce. Un disco di grande successo, che spianerà la strada al Liga nazionale verso l’olimpo degli inarrivabili del rock e della musica italiana.