ricerca
avanzata

Marco Burgatto - La Sottile Linea

Un cd di Marco Burgatto prodotto da Goodfellas, 2010

Veramente bello "La sottile Linea". Non solamente un CD, ma un viaggio. Non solamente da ascoltare, ma da vivere. Ottima storia, ottima produzione, ottimi musicisti. Le note fungono da intercalare tra le pagine di parole poetiche e le visioni create dall’ascoltatore. La caratteristica dominante del lavoro è l’equilibrio costante, ben bilanciato tra bello e nuovo, e la sua unicità sta nel risultare classico quanto sperimentale. E’ come se un poeta maledetto avesse deciso, all’interno della propria cella buia, di plasmare la propria dannazione rendendola musica, per poter far vivere il proprio viaggio a musicanti, attori o semplici curiosi. Questa opera rende merito all’arte italiana e la pone al di sopra di ogni banale musichetta da festa del paese che la radio ci propina manipolando le menti più deboli e buttando nel fango ciò che è la storia musicale del nostro paese, basata su generi nobili quali il prog ed il dark italiano. Tra una nota e l’altra è possibile sentire il battito del cuore di chi ha composto quest’opera...perchè è proprio da li che nasce tutto. Ottimo

Recensione Unilibro a cura di Eric

Dettagli del prodotto

 
I Commenti degli Utenti
"Marco Burgatto - La Sottile Linea"
La sottile linea
Eric, 2011-02-15
5

Veramente bello "La sottile Linea". Non solamente un CD, ma un viaggio. Non solamente da ascoltare, ma da vivere. Ottima storia, ottima produzione, ottimi musicisti. Le note fungono da intercalare tra le pagine di parole poetiche e le visioni create dall’ascoltatore. La caratteristica dominante del lavoro è l’equilibrio costante, ben bilanciato tra bello e nuovo, e la sua unicità sta nel risultare classico quanto sperimentale. E’ come se un poeta maledetto avesse deciso, all’interno della propria cella buia, di plasmare la propria dannazione rendendola musica, per poter far vivere il proprio viaggio a musicanti, attori o semplici curiosi. Questa opera rende merito all’arte italiana e la pone al di sopra di ogni banale musichetta da festa del paese che la radio ci propina manipolando le menti più deboli e buttando nel fango ciò che è la storia musicale del nostro paese, basata su generi nobili quali il prog ed il dark italiano. Tra una nota e l’altra è possibile sentire il battito del cuore di chi ha composto quest’opera...perchè è proprio da li che nasce tutto. Ottimo

"Marco Burgatto - La Sottile Linea"
La Sottile Linea
Frusto, 2011-01-12
4

Ho ascoltato questo album quasi per caso. Ho scoperto un capolavoro. Una bellissima opera rock, ben suonata, ben cantata, una bellissima storia con un finale a sorpresa. Da ascoltare

"Marco Burgatto - La Sottile Linea"
La sottile linea
Paolo, 2011-01-04
4

Un album davvero bello. La storia è avvincente e ben studiata, ottimi i musicisti e la composizione è matura, in bilico tra rock anni 70’ e classica. I personaggi quali Dracula, Dorian Gray, Dr. Jackill e il mostro di Frankenstin sono ben studiati e raccontati in modo fedele e drammatico. Un’opera rock da avere assolutamente.