ricerca
avanzata

Righeira - Righeira: The Best

Un cd di Righeira prodotto da Import, 2009

I Righeira, gruppo simbolo della musica elettronica italiana degli anni 80, escono nel 2002 con una raccolta dei loro successi. Si parte con l’immortale Vamos alla playa, il loro pezzo più famoso e simbolo della loro produzione, dove a dispetto del motivetto allegro e dell’apparente frivolezza i due torinesi ipotizzano uno scenario post-atomico, si prosegue con No tengo dinero, una canzone musicalmente non dissimile dalla precedente, sebbene con un testo decisamente più scanzonato e meno serio. La terza, L’estate sta finendo è un altro dei loro classici, una canzone dai ritmi ska cantata questa volta in italiano, ai tempi uscita provocatoriamente ad inizio estate; la quarta, Innamoratissimo, venne portata dai due a Sanremo e si caratterizza per una commistione elettronica-musica leggera niente affatto sgradevole. Il resto dell’album sono tutti pezzi di secondo piano che, tranne per vere e proprie perle (Luciano Serra pilota, Oasi in città e Hey mama), non aggiungono nulla di che al cd, che è praticamente giustificato dai primi quattro pezzi. Un vero e proprio peccato che non sia presente la commovente "Disco volante", una delle canzoni più belle del combo.

Recensione Unilibro a cura di Vipera

Dettagli del prodotto

  • Titolo: Righeira - Righeira: The Best
  • Interprete:  Righeira
  • Produttore: Import
  • Data di Pubblicazione: 08 Luglio '09
  • Genere: Varia
  • EAN-13: 8014406661569
 
I Commenti degli Utenti
"Righeira - Righeira: The Best"
Vipera, 2012-04-11
3

I Righeira, gruppo simbolo della musica elettronica italiana degli anni 80, escono nel 2002 con una raccolta dei loro successi. Si parte con l’immortale Vamos alla playa, il loro pezzo più famoso e simbolo della loro produzione, dove a dispetto del motivetto allegro e dell’apparente frivolezza i due torinesi ipotizzano uno scenario post-atomico, si prosegue con No tengo dinero, una canzone musicalmente non dissimile dalla precedente, sebbene con un testo decisamente più scanzonato e meno serio. La terza, L’estate sta finendo è un altro dei loro classici, una canzone dai ritmi ska cantata questa volta in italiano, ai tempi uscita provocatoriamente ad inizio estate; la quarta, Innamoratissimo, venne portata dai due a Sanremo e si caratterizza per una commistione elettronica-musica leggera niente affatto sgradevole. Il resto dell’album sono tutti pezzi di secondo piano che, tranne per vere e proprie perle (Luciano Serra pilota, Oasi in città e Hey mama), non aggiungono nulla di che al cd, che è praticamente giustificato dai primi quattro pezzi. Un vero e proprio peccato che non sia presente la commovente "Disco volante", una delle canzoni più belle del combo.