ricerca
avanzata

Il senso di Smilla per la neve

Un film in dvd di  August Bille  distribuito da Medusa Video, 2012

"Il senso di smilla per la neve", basato sull’omonimo romanzo di Peter Hoag, è un thriller diretto dal regista Bille August. La storia narra di un bambino inuit (quelli che noi chiamiamo volgarmente eschimesi) che vive a Copenaghen che si trova ad essere inseguito su un tetto in un pomeriggio d’inverno, per poi precipiare di sotto. Sebbene la sua morte venga frettolosamente liquidata come un incidente, la sua vicina subodora qualcosa e cerca di scoprire la verità, una verità molto scomoda che coinvolge il governo e segreti militari tra i ghiacci della Groenlandia. Si tratta di un film che, soprattutto nella prima parte, non lesina in quanto a suspence, Julia Ormond interpreta una spigolosa Smilla, dal pessimo carattere e dalla fredda determinazione; per acuire il senso di gelo, la pellicola è inoltre girata in tonalità blu ghiaccio. Malgrado il finale non sia all’altezza del resto della trama e questa si concluda in maniera un po’ banale e sbrigativa, Il senso di smilla per la neve rimane comunque un discreto thriller, peraltro ambientato in una location originale.

Recensione Unilibro a cura di Vipera

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Il senso di Smilla per la neve"
"Il senso di smilla per la neve"
Vipera, 2011-11-11
4

"Il senso di smilla per la neve", basato sull’omonimo romanzo di Peter Hoag, è un thriller diretto dal regista Bille August. La storia narra di un bambino inuit (quelli che noi chiamiamo volgarmente eschimesi) che vive a Copenaghen che si trova ad essere inseguito su un tetto in un pomeriggio d’inverno, per poi precipiare di sotto. Sebbene la sua morte venga frettolosamente liquidata come un incidente, la sua vicina subodora qualcosa e cerca di scoprire la verità, una verità molto scomoda che coinvolge il governo e segreti militari tra i ghiacci della Groenlandia. Si tratta di un film che, soprattutto nella prima parte, non lesina in quanto a suspence, Julia Ormond interpreta una spigolosa Smilla, dal pessimo carattere e dalla fredda determinazione; per acuire il senso di gelo, la pellicola è inoltre girata in tonalità blu ghiaccio. Malgrado il finale non sia all’altezza del resto della trama e questa si concluda in maniera un po’ banale e sbrigativa, Il senso di smilla per la neve rimane comunque un discreto thriller, peraltro ambientato in una location originale.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »