ricerca
avanzata

Hostel

Un film in dvd di  Roth Eli  distribuito da Sony Pictures, 2006

  • Prezzo di Copertina: € 18,99
  • € 9,99
  • Risparmi il 47% (€ 9,00)

Hostel è un film horror/splatter del 2005 diretto da Eli Roth e prodotto da Quentin Tarantino. La storia narra di due studenti universitari americani che stanno viaggiando per l’Europa in interrail, al quale si è affiancato anche un giovane islandese. Durante una notte di bagordi ad Amsterdam vengono a sapere da un ragazzo dell’est europeo che esiste un luogo ancora più trasgressivo: si tratta di un ostello in Slovacchia che abbonda di bellissime ragazze molto disponibili e dove mancano i maschi, decimati da una recente guerra. Elettrizzati dall’allettante quadro i tre ragazzi partono alla volta dell’ostello, senza sapere che quello che stanno per andare a trovare supererà il peggiore dei loro incubi, in una spirale di orrore difficilmente immaginabile. Il film risulta strutturato in due parti, situate agli antipodi l’una dall’altra: la prima è costituita dal viaggio ed i divertimenti dei tre ragazzi, in uno stile molto simile alla classica commedia alla "American Pie" per intendersi, tanto che ad un certo punto ci si arriva a chiedere se non si è sbagliato film. Il colpo da maestro sta nel far precipitare di punto in bianco gli spettatori nella seconda parte, permeata da grigiore, oscurità, orrore e disperazione. Malgrado qualche scena un po’ inverosimile e qualche lungaggine nella parte iniziale si tratta di un ottimo horror splatter, innovativo e dalla trama originale. Da vedere

Recensione Unilibro a cura di Vipera

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 9,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Hostel"
Vipera, 2012-03-05
4

Hostel è un film horror/splatter del 2005 diretto da Eli Roth e prodotto da Quentin Tarantino. La storia narra di due studenti universitari americani che stanno viaggiando per l’Europa in interrail, al quale si è affiancato anche un giovane islandese. Durante una notte di bagordi ad Amsterdam vengono a sapere da un ragazzo dell’est europeo che esiste un luogo ancora più trasgressivo: si tratta di un ostello in Slovacchia che abbonda di bellissime ragazze molto disponibili e dove mancano i maschi, decimati da una recente guerra. Elettrizzati dall’allettante quadro i tre ragazzi partono alla volta dell’ostello, senza sapere che quello che stanno per andare a trovare supererà il peggiore dei loro incubi, in una spirale di orrore difficilmente immaginabile. Il film risulta strutturato in due parti, situate agli antipodi l’una dall’altra: la prima è costituita dal viaggio ed i divertimenti dei tre ragazzi, in uno stile molto simile alla classica commedia alla "American Pie" per intendersi, tanto che ad un certo punto ci si arriva a chiedere se non si è sbagliato film. Il colpo da maestro sta nel far precipitare di punto in bianco gli spettatori nella seconda parte, permeata da grigiore, oscurità, orrore e disperazione. Malgrado qualche scena un po’ inverosimile e qualche lungaggine nella parte iniziale si tratta di un ottimo horror splatter, innovativo e dalla trama originale. Da vedere