ricerca
avanzata

Tram Che Si Chiama Desiderio (Un) (SE) (2 Dvd)

Un film in dvd di  Kazan Elia  distribuito da Warner home, 2006

  • € 11,99

Ho acquistato il dvd non avendo mai visto il film, basandomi sulla popolarità della pellicola, pluripremiata agli Oscar del 1952, tra i quali quello per la miglior attrice a Vivien Leigh. Devo dire che ho avuto conferma del genio di T. Williams, che è un mago nel riuscire a trasporre nei suoi scritti la psicologia umana, creando racconti dove si mescolano tutte le sfumature della follia e il conflitto tra i caratteri maschile e femminile (ricordo solo alcune trasposizioni al cinema come “La gatta sul tetto che scotta”, “Improvvisamente l’estate scorsa”, “La rosa tatuata” e “Pelle di serpente”). Il film, diretto da Elia Kazan è ambientato a New Orleans subito dopo la seconda guerra mondiale: Marlon Brando, all’epoca ventisettenne, nel ruolo di Stanley, il marito rozzo di Stella, mostra tutta la sua carica erotica, con il corpo tutto muscoli e sudore, offrendoci tutto il magnetismo animale delle sue prime interpretazioni. Quando la sorella di Stella, Blanche, interpretata da Vivian Leigh, va improvvisamente a vivere con loro, la tensione sale. Nel film mi ha colpito il realismo emotivo, rafforzato dalle espressioni facciali e dalle azioni fisiche dei protagonisti. Brando che fracassa i piatti sembra un animale in gabbia, ed è interessante vedere come si trasforma da uomo rozzo e volgare in spietato e freddo vendicatore verso la cognata, rea di averlo inquadrato per quello che in realtà è. Vivien Leigh, che tormentata dallo sfiorire della sua bellezza e dalla repressione sessuale, percorre la sua discesa verso l’abisso, continuamente in bilico tra il bisogno di protezione maschile e di conferme sulla sua femminilità che vede minacciata dai segni del tempo, è indimenticabile. Inoltre l’atmosfera è costantemente satura di una forte carica erotica, in una forma passionale e a volte romantica nel rapporto tra Stanley e Stella, più nervosa e tesa nel rapporto tra Blanche con Stanley e con l’amico Mitch. La versione in dvd è quella contenente alcune scene censurate: ovviamente preferisco vedere questi capolavori in versione integrale, ma i numerosi tagli effettuati nella versione italiana producono continui e fastidiosi passaggi dalla lingua originale all’italiano. Resta comunque un capolavoro imperdibile anche in questa versione.

Recensione Unilibro a cura di Kentpark

Dettagli del prodotto

  • Titolo: Tram Che Si Chiama Desiderio (Un) (SE) (2 Dvd)
  • Regia:  Kazan Elia
  • Distributore: Warner home
  • Data di Pubblicazione: 17 Maggio '06
  • Genere: Drammatico
  • Cast:  Karl Malden Kim Hunter Marlon Brando Vivien Leigh
  • Durata: 120'
  • Formato video: 1,33:1
  • Codice area: 2 (Europa/Giappone)
  • Lingue: Inglese, Italiano
  • Sottotitoli: Arabo, Bulgaro, Francese, Inglese, Inglese per non udenti, Italiano, Italiano per non udenti, Olandese
  • EAN-13: 7321958389324
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Tram Che Si Chiama Desiderio (Un) (SE) (2 Dvd)"
Un capolavoro che ha superato la prova del tempo...
Kentpark, 2011-09-16
4

Ho acquistato il dvd non avendo mai visto il film, basandomi sulla popolarità della pellicola, pluripremiata agli Oscar del 1952, tra i quali quello per la miglior attrice a Vivien Leigh. Devo dire che ho avuto conferma del genio di T. Williams, che è un mago nel riuscire a trasporre nei suoi scritti la psicologia umana, creando racconti dove si mescolano tutte le sfumature della follia e il conflitto tra i caratteri maschile e femminile (ricordo solo alcune trasposizioni al cinema come “La gatta sul tetto che scotta”, “Improvvisamente l’estate scorsa”, “La rosa tatuata” e “Pelle di serpente”). Il film, diretto da Elia Kazan è ambientato a New Orleans subito dopo la seconda guerra mondiale: Marlon Brando, all’epoca ventisettenne, nel ruolo di Stanley, il marito rozzo di Stella, mostra tutta la sua carica erotica, con il corpo tutto muscoli e sudore, offrendoci tutto il magnetismo animale delle sue prime interpretazioni. Quando la sorella di Stella, Blanche, interpretata da Vivian Leigh, va improvvisamente a vivere con loro, la tensione sale. Nel film mi ha colpito il realismo emotivo, rafforzato dalle espressioni facciali e dalle azioni fisiche dei protagonisti. Brando che fracassa i piatti sembra un animale in gabbia, ed è interessante vedere come si trasforma da uomo rozzo e volgare in spietato e freddo vendicatore verso la cognata, rea di averlo inquadrato per quello che in realtà è. Vivien Leigh, che tormentata dallo sfiorire della sua bellezza e dalla repressione sessuale, percorre la sua discesa verso l’abisso, continuamente in bilico tra il bisogno di protezione maschile e di conferme sulla sua femminilità che vede minacciata dai segni del tempo, è indimenticabile. Inoltre l’atmosfera è costantemente satura di una forte carica erotica, in una forma passionale e a volte romantica nel rapporto tra Stanley e Stella, più nervosa e tesa nel rapporto tra Blanche con Stanley e con l’amico Mitch. La versione in dvd è quella contenente alcune scene censurate: ovviamente preferisco vedere questi capolavori in versione integrale, ma i numerosi tagli effettuati nella versione italiana producono continui e fastidiosi passaggi dalla lingua originale all’italiano. Resta comunque un capolavoro imperdibile anche in questa versione.