ricerca
avanzata

Milk (SE) (2 Dvd)

Un film in dvd di  Gus Van Sant  distribuito da BiM, 2009

Nel 2008 esce nelle sale cinematografiche il nuovo lungometraggio di Gus Van Sant. “Milk” è la storia di un attivista che si batte per i diritti degli omosessuali nella San Francisco degli anni Settanta. Interpretato dal bravissimo Sean Penn, il film mostra l’evoluzione del personaggio, sia da un punto di vista personale (la sua vita privata, i suoi rapporti sentimentali) sia da un punto di vista sociale (l’evoluzione che lo porta alla politica e ad ottenere diverse conquiste nell’ambito dei diritti civili). Gus Van Sant decide di comunicare allo spettatore sin dall’inizio la tragica fine del film, la cui narrazione è scandita dal racconto che il personaggio fa in prima persona, registrando la propria voce in un registratore vocale. Ad immagini in alta definizione si alternano immagini sgranate d’epoca o che vogliono sembrare d’epoca. Più di due ore di film non risultano pesanti, perché il racconto è ben strutturato, mostrando coerenza nel narrare gli eventi e un giusto equilibro tra sintesi ed analisi psicologica dei personaggi. Efficace la scelta di inserire nei titoli di coda le fotografie delle persone reali coinvolte in questa storia vera e di corredarle con didascalie che spiegano la loro vita attuale. Un film importantissimo per la comunità LGBT, per i diritti umani dei gay, tutt’oggi calpestati continuamente in moltissime parti del mondo.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Milk (SE) (2 Dvd)"
-Stefano-, 2012-06-21
5

Nel 2008 esce nelle sale cinematografiche il nuovo lungometraggio di Gus Van Sant. “Milk” è la storia di un attivista che si batte per i diritti degli omosessuali nella San Francisco degli anni Settanta. Interpretato dal bravissimo Sean Penn, il film mostra l’evoluzione del personaggio, sia da un punto di vista personale (la sua vita privata, i suoi rapporti sentimentali) sia da un punto di vista sociale (l’evoluzione che lo porta alla politica e ad ottenere diverse conquiste nell’ambito dei diritti civili). Gus Van Sant decide di comunicare allo spettatore sin dall’inizio la tragica fine del film, la cui narrazione è scandita dal racconto che il personaggio fa in prima persona, registrando la propria voce in un registratore vocale. Ad immagini in alta definizione si alternano immagini sgranate d’epoca o che vogliono sembrare d’epoca. Più di due ore di film non risultano pesanti, perché il racconto è ben strutturato, mostrando coerenza nel narrare gli eventi e un giusto equilibro tra sintesi ed analisi psicologica dei personaggi. Efficace la scelta di inserire nei titoli di coda le fotografie delle persone reali coinvolte in questa storia vera e di corredarle con didascalie che spiegano la loro vita attuale. Un film importantissimo per la comunità LGBT, per i diritti umani dei gay, tutt’oggi calpestati continuamente in moltissime parti del mondo.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »