ricerca
avanzata

Road (The)

Un film in dvd di  Hillcoat John  distribuito da Eagle Pictures, 2010

  • Prezzo di Copertina: € 16,99
  • € 9,99
  • Risparmi il 41% (€ 7,00)

The Road è un prodotto assai valido e meritevole di essere visionato, ma ci sono alcune premesse da fare: innanzitutto non è assolutamente un film per tutti, inoltre è un film molto lento (per me è un pregio, visti i temi trattati, ma altri potrebbero reputarlo un gran brutto difetto), e infine va tenuto presente che non siamo di fronte al solito film post-apocalittico in stile Doomsday, 28 Giorni Dopo, etc etc. Questa è una pellicola molto profonda (le tematiche in gioco, soprattutto il rapporto padre-figlio, la perdita della madre, la solitudine e le incertezze sempre più pressanti, etc. fanno riflettere e immedesimare moltissimo con i protagonisti), l’action è ridotta a zero, per buona parte del tempo assistiamo a momenti toccanti tra padre e figlio, prossimi alla fine (per la fame, i pericoli in agguato, le forze che se ne vanno), intervallati da flashback che mettono in luce quale fosse la loro condizione prima di partire alla ricerca della salvezza. Mortensen m’è piaciuto moltissimo nel ruolo del padre smagrito e anti-eroe, bravo anche il bambino che interpreta suo figlio. I cameo di Duvall, Ritchie e di Charlize Theron sono assai ridotti, ma non stonano affatto (i loro personaggi hanno una certa importanza, ma si vedono molto poco). Ho gradito molto la fotografia, ricca di toni grigi e fumosi, molto tetra e in sintonia con il film. Una pellicola riuscita, a mio parere, che è stata in grado di lasciarmi qualcosa dentro anche a visione ultimata (era dai tempi di Martyrs che non mi accadeva, seppur in modo diverso).

Recensione Unilibro a cura di Giovanni F.

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 9,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Road (The)"
Giovanni F., 2011-09-15
4

The Road è un prodotto assai valido e meritevole di essere visionato, ma ci sono alcune premesse da fare: innanzitutto non è assolutamente un film per tutti, inoltre è un film molto lento (per me è un pregio, visti i temi trattati, ma altri potrebbero reputarlo un gran brutto difetto), e infine va tenuto presente che non siamo di fronte al solito film post-apocalittico in stile Doomsday, 28 Giorni Dopo, etc etc. Questa è una pellicola molto profonda (le tematiche in gioco, soprattutto il rapporto padre-figlio, la perdita della madre, la solitudine e le incertezze sempre più pressanti, etc. fanno riflettere e immedesimare moltissimo con i protagonisti), l’action è ridotta a zero, per buona parte del tempo assistiamo a momenti toccanti tra padre e figlio, prossimi alla fine (per la fame, i pericoli in agguato, le forze che se ne vanno), intervallati da flashback che mettono in luce quale fosse la loro condizione prima di partire alla ricerca della salvezza. Mortensen m’è piaciuto moltissimo nel ruolo del padre smagrito e anti-eroe, bravo anche il bambino che interpreta suo figlio. I cameo di Duvall, Ritchie e di Charlize Theron sono assai ridotti, ma non stonano affatto (i loro personaggi hanno una certa importanza, ma si vedono molto poco). Ho gradito molto la fotografia, ricca di toni grigi e fumosi, molto tetra e in sintonia con il film. Una pellicola riuscita, a mio parere, che è stata in grado di lasciarmi qualcosa dentro anche a visione ultimata (era dai tempi di Martyrs che non mi accadeva, seppur in modo diverso).

"Road (The)"
The road
mauramaria, 2010-11-07
5

Un grande film. Avevo già letto il libro e mi era piaciuto, e devo dire che questa volta non sono rimasta delusa, come spesso mi capita, dal film. Riesce a trasmettere tutto il dolore del libro, ma nello stesso tempo ti concede una speranza mostrandoti alla fine una famiglia"normale" ed ancora umana in mezzo a tutto quell’orrore.Magnifico Viggo Mortensen, forse la sua migliore interpretazione.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »