ricerca
avanzata

Tre Metri Sopra Il Cielo

Un film in dvd di  Lucini Luca  distribuito da Warner home, 2004

  • Prezzo di Copertina: € 19,90
  • € 7,99
  • Risparmi il 59% (€ 11,91)

Tre metri sopra il cielo è la trasposizione cinematografica della celeberrima opera omonima di Federico Moccia. La trama è pressoché identica a quella del libro, senza vistose modifiche il che è una circostanza piuttosto rara e gradita: Babi, ragazza di buona famiglia, si imbatte in Step, un poco di buono ma non ancora un farabutto totale ed i due, malgrado le enormi differenze sociali e caratteriali si innamorano e finiscono per mettersi assieme, in una Roma dove le ragazze dei quartieri per bene (Parioli) storcono il naso di fronte ai personaggi di inferiore estrazione sociale. Malgrado un errore piuttosto grossolano (uno dei pilastri portanti dell’innocenza di Babi è il suo aspetto angelico, con tanto di capelli biondi, mentre nel film è mora) gli attori non sono da buttare, anzi: Scamarcio se la cava discretamente, anche se avrebbe potuto fare di meglio, ed i comprimari fanno la loro porca figura; il problema principale sono gli scenari: c’è qualcosa di poco convincente e scialbo nelle ambientazioni, quasi affettato. Non saprei dire se il problema risieda nella scelta delle location o sia proprio un problema della fotografia ma a mio modesto parere questo abbassa qualitativamente il film.

Recensione Unilibro a cura di Vipera

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 7,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Tre Metri Sopra Il Cielo"
Vipera, 2012-03-30
3

Tre metri sopra il cielo è la trasposizione cinematografica della celeberrima opera omonima di Federico Moccia. La trama è pressoché identica a quella del libro, senza vistose modifiche il che è una circostanza piuttosto rara e gradita: Babi, ragazza di buona famiglia, si imbatte in Step, un poco di buono ma non ancora un farabutto totale ed i due, malgrado le enormi differenze sociali e caratteriali si innamorano e finiscono per mettersi assieme, in una Roma dove le ragazze dei quartieri per bene (Parioli) storcono il naso di fronte ai personaggi di inferiore estrazione sociale. Malgrado un errore piuttosto grossolano (uno dei pilastri portanti dell’innocenza di Babi è il suo aspetto angelico, con tanto di capelli biondi, mentre nel film è mora) gli attori non sono da buttare, anzi: Scamarcio se la cava discretamente, anche se avrebbe potuto fare di meglio, ed i comprimari fanno la loro porca figura; il problema principale sono gli scenari: c’è qualcosa di poco convincente e scialbo nelle ambientazioni, quasi affettato. Non saprei dire se il problema risieda nella scelta delle location o sia proprio un problema della fotografia ma a mio modesto parere questo abbassa qualitativamente il film.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »