ricerca
avanzata

Policarpo Ufficiale Di Scrittura

Un film in dvd di  Soldati Mario  distribuito da Titanus Distribuzione Video, 2010

  • Prezzo di Copertina: € 19,90
  • € 8,99
  • Risparmi il 54% (€ 10,91)

Forse poco conosciuto da chi non è ligure, Luigi Arnaldo Vassallo (1852-1906) soprannominato ’Gandolin’, fu una delle colonne portanti del quotidiano genovese «Il Secolo XIX», che contribuì a trasformare, dal 1896 al 1908, da quel piccolo foglio di provincia che era allora, a grande quotidiano nazionale. Vassallo è comunque noto soprattutto per i suoi racconti della serie «La famiglia De Tappetti», che l’editore Treves iniziò a pubblicare a partire dal 1903. Le storie ruotano intorno alla famiglia dell’impiegato comunale Policarpo De Tappetti, e una figura centrale è rappresentata dal pestifero figlio Agenore. Quando nel 1959 il nostro Mario Soldati (1906-1999) decise di adattare per il cinema i racconti di Vassallo, optò fortunatamente per ridurre lo spazio alle birichinate dell’indisponente figlioletto e per l’inserimento di un nuovo personaggio, la figlia Celeste, inesistente nelle storie originali (una Carla Gravina “redhead”, mai vista così bella al cinema). Renato Rascel è davvero in ottima forma, in questa garbata commedia ambientata nella Roma umbertina di fine ’800, oltre a intonare una delle sue canzoni più belle e meno ricordate, «Il mondo cambia». Ottimi anche gl’interpreti di contorno (alcuni in brevissimi cammei, vedi Alberto Sordi, Maurizio Arena, Memmo Carotenuto, Vittorio De Sica, Ugo Tognazzi e Amedeo Nazzari). Un pellicola molto piacevole, che ci sentiamo di raccomandarvi.

Recensione Unilibro a cura di John Robie

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 8,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Policarpo Ufficiale Di Scrittura"
Policarpo, ufficiale di scrittura
John Robie, 2011-12-05
4

Forse poco conosciuto da chi non è ligure, Luigi Arnaldo Vassallo (1852-1906) soprannominato ’Gandolin’, fu una delle colonne portanti del quotidiano genovese «Il Secolo XIX», che contribuì a trasformare, dal 1896 al 1908, da quel piccolo foglio di provincia che era allora, a grande quotidiano nazionale. Vassallo è comunque noto soprattutto per i suoi racconti della serie «La famiglia De Tappetti», che l’editore Treves iniziò a pubblicare a partire dal 1903. Le storie ruotano intorno alla famiglia dell’impiegato comunale Policarpo De Tappetti, e una figura centrale è rappresentata dal pestifero figlio Agenore. Quando nel 1959 il nostro Mario Soldati (1906-1999) decise di adattare per il cinema i racconti di Vassallo, optò fortunatamente per ridurre lo spazio alle birichinate dell’indisponente figlioletto e per l’inserimento di un nuovo personaggio, la figlia Celeste, inesistente nelle storie originali (una Carla Gravina “redhead”, mai vista così bella al cinema). Renato Rascel è davvero in ottima forma, in questa garbata commedia ambientata nella Roma umbertina di fine ’800, oltre a intonare una delle sue canzoni più belle e meno ricordate, «Il mondo cambia». Ottimi anche gl’interpreti di contorno (alcuni in brevissimi cammei, vedi Alberto Sordi, Maurizio Arena, Memmo Carotenuto, Vittorio De Sica, Ugo Tognazzi e Amedeo Nazzari). Un pellicola molto piacevole, che ci sentiamo di raccomandarvi.