ricerca
avanzata

Se mi lasci ti cancello

Un film in dvd di  Gondry Michel  distribuito da Eagle Pictures, 2009

  • Prezzo di Copertina: € 12,99
  • € 11,70
  • Risparmi il 10% (€ 1,29)

Joel e Clementine si amano. La loro è una storia bellissima ma, come tutte le relazioni più intense, è destinata a sgretolarsi col tempo. Clementine è arrivata al capolinea e decide di cancellare Joel dalla sua vita. Si rivolge, così, alla clinica Lacuna, specializzata nel cancellare selettivamente i ricordi. Infuriato, anche Joel passa alla clinica per farsi togliere dalla testa il loro amore. Ma durante il trattamento Joel si rende conto di non voler eliminare dalla sua mente Clementine e cerca di nascondere i ricordi legati alla sua amata mescolandoli con altri episodi del suo passato.

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione Migliaia di LIBRI in Sconto -10%

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Se mi lasci ti cancello"
orianakarensara, 2011-12-13
3

jim carrey, il protagonista, decide di cancellare il ricordo della sua ex fidanzata ma se ne pente e cerca di nasconderla in un posto nella sua mente. il film è così tutto un viaggio nella sua mente dove cerca di nasconderla da chi la deve cancellare. So che a molti non è piaciuto forse per la narrazione fatta di flash back e deja vu, ma proprio per questo e per l’originalità della trama lo trovo davvero geniale

"Se mi lasci ti cancello"
-Stefano-, 2011-11-06
4

Il secondo film di Michel Gondry è intriso di talento visionario e atmosfere in continua mutazione. Il titolo originale è “Eternal sunshine of the spotless mind”, ripreso da Alexander Pope, che in italiano suona “L’infinita letizia della mente candida” (come il personaggio interpretato da Kirsten Dunst dice in una battuta del film). All’inizio della pellicola assistiamo all’incontro tra i due protagonisti, che poi diventeranno compagni di vita: sono interpretati da Jim Carrey e Kate Winslet, una coppia inedita che funziona molto bene in questo lungometraggio. Successivamente iniziamo ad essere spiazzati da eventi che non riusciamo a collegare tra di loro, per poi ricostruirne la cronologia reale solamente alla fine. La sceneggiatura (a cui è andato l’Oscar per la Migliore Sceneggiatura nel 2005) mette in campo una riflessione sulla memoria e sul suo controllo, considerando l’eventualità di una cancellazione dei ricordi: questo tema dà lo spunto al regista per elaborare sofisticate soluzioni visive, incentrate prevalentemente sull’ambiguità degli spazi e sulla compenetrazione degli ambienti, che subiscono continui cambiamenti. Curiosa e azzeccata la scelta di inserire i titoli di testa a quasi venti minuti dall’inizio del film.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »