ricerca
avanzata

(Blu Ray Disk) Pirati Dei Caraibi - Oltre I Confini Del Mare

Un film in blu ray disk di  Marshall Rob  distribuito da Disney, 2012

Con il quarto episodio della serie “I pirati dei Caraibi,” le novità rispetto alla precedente trilogia non mancano davvero. C’è stato un cambio alla regia – e si avverte tutto -, mancano alcuni dei personaggi simbolo delle prime tre puntate (come Will Turner ed Elisabeth Swann), se ne sono aggiunti di nuovi, non così memorabili (come Angelica Teach, figlia di Barbanera, il missionario Philip e Serena la sirena) e, per la prima volta, il film è stato proiettato nelle sale cinematografiche anche nella modalità 3D. Ne “I Pirati dei Caraibi. Oltre i confini del mare”, Capitan Jack Sparrow, dopo un incontro con l’affascinante Angelica, si ritrova prigioniero sulla nave di Barbanera e suo malgrado, fa rotta verso la fonte della giovinezza. Durante il percorso ritrova Barbossa che, fingendosi al servizio di Sua Maestà, vuole vendicarsi proprio di Barbanera. Si innesca così la ricerca spasmodica degli elementi essenziali per attivare la fonte della giovinezza: due antichi calici e una lacrima di sirena. Fino al finale un pizzico scontato e davvero poco sensazionale. Quello che colpisce di più di questo quarto episodio della saga, è la mancanza di mordente. Ha ben poco a che vedere con gli ingredienti accattivanti, irresistibili e direi insuperabili delle precedenti edizioni - specie della terza, che avrebbe potuto, invece, chiudere in bellezza l’intera trilogia.

Recensione Unilibro a cura di Farfalla99

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"(Blu Ray Disk) Pirati Dei Caraibi - Oltre I Confini Del Mare"
Uno stile un pò diverso dal solito, molto meno accattivante
Farfalla99, 2012-03-08
3

Con il quarto episodio della serie “I pirati dei Caraibi,” le novità rispetto alla precedente trilogia non mancano davvero. C’è stato un cambio alla regia – e si avverte tutto -, mancano alcuni dei personaggi simbolo delle prime tre puntate (come Will Turner ed Elisabeth Swann), se ne sono aggiunti di nuovi, non così memorabili (come Angelica Teach, figlia di Barbanera, il missionario Philip e Serena la sirena) e, per la prima volta, il film è stato proiettato nelle sale cinematografiche anche nella modalità 3D. Ne “I Pirati dei Caraibi. Oltre i confini del mare”, Capitan Jack Sparrow, dopo un incontro con l’affascinante Angelica, si ritrova prigioniero sulla nave di Barbanera e suo malgrado, fa rotta verso la fonte della giovinezza. Durante il percorso ritrova Barbossa che, fingendosi al servizio di Sua Maestà, vuole vendicarsi proprio di Barbanera. Si innesca così la ricerca spasmodica degli elementi essenziali per attivare la fonte della giovinezza: due antichi calici e una lacrima di sirena. Fino al finale un pizzico scontato e davvero poco sensazionale. Quello che colpisce di più di questo quarto episodio della saga, è la mancanza di mordente. Ha ben poco a che vedere con gli ingredienti accattivanti, irresistibili e direi insuperabili delle precedenti edizioni - specie della terza, che avrebbe potuto, invece, chiudere in bellezza l’intera trilogia.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »