ricerca
avanzata

Ragioni Dell'Aragosta (Le)

Un film in dvd di  Guzzanti Sabina  distribuito da CECCHI GORI, 2007

  • Prezzo di Copertina: € 17,25
  • € 4,99
  • Risparmi il 71% (€ 12,26)

Gli attori di Avanzi, programma satirico degli anni Novanta, si ritrovano dopo quindici anni in un piccolo villaggio della Sardegna. Hanno deciso in modo piuttosto estemporaneo di mettere su uno spettacolo a sostegno della causa dei pescatori in gravi difficoltà per lo spopolamento del mare. Tra i pescatori c'è un certo Gianni Usai, ex operaio della Fiat e sindacalista, un uomo che ha vissuto da giusto, sempre povero, sempre dedito a proteggere il lavoro dei suoi compagni. La sua presenza è di grande ispirazione e genere l'entusiasmo sufficiente a partire ma quello stesso entusiasmo di spegne rapidamente lasciando spazio a dubbi di ogni sorta. Gli attori hanno a disposizione il grandissimo anfiteatro di Cagliari che si riempie rapidamente. E la tensione sale alle stelle

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 4,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Ragioni Dell'Aragosta (Le)"
"Le ragioni dell_aragosta"
Paolo Del Bene, 2011-05-03
5

Film altamente profondo che spiega i problemi attraversati dalla societa’ di ieri nell’ambito delle fabbriche come ad esempio la FIAT, dove gli operai eivendicavano condizoni saliari migliori e migliori condizioni di vita all’interno della fabbrica. Cosi’ come vengono affrontati i problemi all’interno della fabbrica, si cerca di rivendicare migliori condizioni per i pescatori, che si trovarono ad affrontare un problema che riguardava l’Aragosta. Se Sabina Guzzanti e gli attori che facevano parte dello spettacolo "Avanzi", non fossero intervenuti, affrontando il problema della pesca, forse i pescatori aspetterebbero ancora una risposta dal presidente della Regione Sardegna.

"Ragioni Dell'Aragosta (Le)"
Le ragioni dell’’aragosta
Paolo Caccialanza, 2010-10-20
3

Film noioso ,superato,autocommemorativo di una realtà che non interessa più nessuno, in epoca berlusconiana. Comici che si autocommemorano pateticamente senza accorgersi che il tempo passa. Insomma una noia che fa solo dormire.