ricerca
avanzata

Terrore Dalla Sesta Luna (Il)

Un film in dvd di  Orme Stuart  distribuito da Miramax Films, 2004

  • Prezzo di Copertina: € 20,99
  • € 6,99
  • Risparmi il 66% (€ 14,00)

Robert A. Heinlein (1907-1988) non fu soltanto un talentuoso scrittore di fantascienza, ma un abile scrittore in senso assoluto e a suo modo un filosofo, un pensatore originale e anticonformista. Nel 1951 Heinlein scrisse «The Puppet Masters» (edito in Italia sul n. 5 di Urania del 10 dicembre 1952, intitolato appunto «Il terrore dalla sesta luna», impreziosito da una suggestiva copertina disegnata da Kurt Caesar). La storia narrata nel romanzo inizia il 12 luglio 2007 (sic!), quando un disco volante di 40 metri di diametro - proveniente dal misterioso pianeta Titano, ma questo lo si scoprirà soltanto in seguito - atterra nella pianura del Middlewest, presso la cittadina di Grinnell (Iowa). Il governo invia sul posto sei agenti speciali, ma essi scompaiono nel nulla. In realtà, la grande invasione è appena iniziata: qualcosa di vivente e pulsante s’insinua nei corpi degli esseri umani e ne domina il sistema nervoso. Come appare evidente, l’opera di Heinlein anticipava i vari Body Snatchers, Invaders from Mars, Needle, in definitiva le storie di parassiti alieni che s’insediano nei corpi dei terrestri guidandone le azioni (un topos della SF poi riutilizzato da altri scrittori e molto sfruttato dal cinema, sia statunitense che giapponese). Di conseguenza, questa versione cinematografica (ma lo stesso romanzo ne ebbe una non accreditata, che fece anche molto arrabbiare l’autore, nel 1958, intitolata «The Brain Eaters») poteva destare una certa curiosità presso gli appassionati della fantascienza, che però sono rimasti piuttosto delusi: i velleitarii tentativi di modernizzare la vicenda, riferiti non soltanto al fatto di spostare l’azione dal 2007 al 1994, un fastidioso stile “à la" X-Files ed effetti speciali non molto convincenti fanno di questa pellicola un’occasione sostanzialmente sprecata di adattare un classico della letteratura di science fiction.

Recensione Unilibro a cura di John Robie

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 6,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Terrore Dalla Sesta Luna (Il)"
Il terrore dalla sesta luna
John Robie, 2011-12-06
3

Robert A. Heinlein (1907-1988) non fu soltanto un talentuoso scrittore di fantascienza, ma un abile scrittore in senso assoluto e a suo modo un filosofo, un pensatore originale e anticonformista. Nel 1951 Heinlein scrisse «The Puppet Masters» (edito in Italia sul n. 5 di Urania del 10 dicembre 1952, intitolato appunto «Il terrore dalla sesta luna», impreziosito da una suggestiva copertina disegnata da Kurt Caesar). La storia narrata nel romanzo inizia il 12 luglio 2007 (sic!), quando un disco volante di 40 metri di diametro - proveniente dal misterioso pianeta Titano, ma questo lo si scoprirà soltanto in seguito - atterra nella pianura del Middlewest, presso la cittadina di Grinnell (Iowa). Il governo invia sul posto sei agenti speciali, ma essi scompaiono nel nulla. In realtà, la grande invasione è appena iniziata: qualcosa di vivente e pulsante s’insinua nei corpi degli esseri umani e ne domina il sistema nervoso. Come appare evidente, l’opera di Heinlein anticipava i vari Body Snatchers, Invaders from Mars, Needle, in definitiva le storie di parassiti alieni che s’insediano nei corpi dei terrestri guidandone le azioni (un topos della SF poi riutilizzato da altri scrittori e molto sfruttato dal cinema, sia statunitense che giapponese). Di conseguenza, questa versione cinematografica (ma lo stesso romanzo ne ebbe una non accreditata, che fece anche molto arrabbiare l’autore, nel 1958, intitolata «The Brain Eaters») poteva destare una certa curiosità presso gli appassionati della fantascienza, che però sono rimasti piuttosto delusi: i velleitarii tentativi di modernizzare la vicenda, riferiti non soltanto al fatto di spostare l’azione dal 2007 al 1994, un fastidioso stile “à la" X-Files ed effetti speciali non molto convincenti fanno di questa pellicola un’occasione sostanzialmente sprecata di adattare un classico della letteratura di science fiction.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »