ricerca
avanzata

Persepolis

Un film in dvd di  Paronnaud Vincent Satrapi Marjane  distribuito da BiM, 2013

In Iran la piccola Marjane, a nove anni ha già sviluppato un carattere ribelle e anticonformista che le fa rifiutare le rigide regole della società in cui vive. In quel periodo i fondamentalisti prendono il potere, imponendo il velo alle donne e imprigionando migliaia di oppositori. Intelligente e impavida, la piccola Marjane aggira il controllo sociale dei scoprendo il punk, gli Abba e gli Iron Maiden. Ma dopo l'insensata esecuzione di suo zio, e sotto i bombardamenti della guerra Iraq/Iran, la paura diventa una realtà quotidiana con cui fare i conti. Crescendo, Marjane si fa sempre più temeraria, e i genitori temono per la sua sicurezza. Così, quando compie 14 anni, decidono di mandarla a studiare in Austria. Vulnerabile e sola in un paese lontano, Marjane si trova ad affrontare i problemi dell'adolescenza. Nel frattempo, deve anche combattere i pregiudizi di chi la identifica proprio con quel fondamentalismo religioso e quell'estremismo che l'hanno costretta a fuggire. Col tempo, riesce a farsi accettare e incontra perfino l'amore. Ma dopo il liceo si ritrova da sola e con una gran nostalgia di casa e benché questo significhi mettersi il velo e vivere sotto una dittatura, Marjane decide di tornare in Iran per stare con la sua famiglia.

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Persepolis"
simaun, 2011-10-13
4

Una pellicola brillante, una storia vera. Divertente nei punti giusti, ma spietato e senza censure nella rappresentazione della guerra e della dittatura iraniana. Marjane, una vivace e sveglia ragazza iraniana, ci mostra attraverso il racconto della sua vita i drastici cambiamenti del suo paese negli ultimi 40 anni. Mandata dai genitori in Austria, nella speranza di una vita migliore per lei, fa ritorno in Iran in seguito a difficili esperienze. Qui ritroverà tristi ricordi e nuovi problemi. L’autrice del fumetto da cui è stato tratto il film d’animazione ci racconta la sua vita, mettendo in gioco i suoi pensieri e ricordi più intimi e le sue sofferenze. Interessante osservare l’Europa dagli occhi di un’iraniana, che di certo non tiene per sè i suoi giudizi. Non mancano riferimenti e punzecchiature alla condotta dei governi occidentali, e una denuncia totale del degrado dello stato iraniano e del suo popolo, sempre più oppresso, in una sorta di sviluppo al contrario (i genitori di Marjane ricordano che da giovani erano molto più liberi, e la madre non ha mai dovuto portare il velo prima dei 40 anni). Centrale la figura della nonna, sfacciata e moderna, ma saggia, che ama a tal punto il suo paese da non farsi corrompere dalle parole dei sedicenti patrioti, che nascondendosi sotto la tutela della legge agiscono per svago o per la soppressione della libertà. Vincitore di svariati premi, a un passo dall’Oscar. Consigliato veramente a chiunque, anche ai più ritrosi ai film di denuncia sociale, data la comicità e l’ironia delle scene, la brillantezza dei dialoghi e, perché no, la brevità (90’)

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »