ricerca
avanzata

Il fascino del male. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Meluzzi Alessandro  edito da Imprimatur, 2014

In quale parte del cervello, della nostra vita interiore o in quali modi il mistero del male si aggira inesorabilmente tra noi e dentro di noi?

L’eterna dicotomia tra bene e male governa le nostre scelte e le nostre azioni. Spesso non siamo esenti dal fascino del male: perché? Ce lo spiega l’esperto…
Il concetto stesso di male rappresenta uno spartiacque nella raffigurazione dell’uomo e del mondo. Per qualcuno è semplicemente caos e disordine, mancanza di armonia e di finalità. Per qualcun altro invece è l’espressione di una personificazione che arriva fino ai confini del diabolico.
Una cosa è certa: nella mente, nella coscienza, probabilmente nell’anima, ogni giorno si svolge una battaglia tra un’opzione o desiderio che razionalmente consideriamo buono e una scelta che cognitivamente ed emotivamente consideriamo cattiva, e finiamo sempre con l’indirizzarci verso la seconda, che esercita un inesorabile fascino.
Che si tratti di etica pubblica o privata, di fatti economici o sessuali, di dinamiche legali o affettive, l’abisso sembra attirarci sempre in un’antica ed eterna dinamica, in cui i vizi capitali paiono avere spesso ragione delle virtù, delle regole e della buona coscienza.

Alessandro Meluzzi (Napoli, 1955), laureato in Medicina e chirurgia, specializzato in psichiatria, baccalaureato in Filosofia, è psichiatra, psicologo clinico, psicoterapeuta e direttore scientifico della Scuola superiore di umanizzazione della medicina di Alba-Bra. È professore del dipartimento di Psichiatria e Riabilitazione dell’Università di Cagliari e docente dell’Istituto di Psicoterapia Umanistico Esistenziale. Autore di oltre duecento pubblicazioni, è editorialista di periodici e quotidiani, direttore del giornale web www.testatadangolo.it e ospite di trasmissioni sulle reti Rai, Mediaset e La7. È stato parlamentare e senatore per due legislature e console onorario del Paraguay.

Informazioni bibliografiche