ricerca
avanzata

Il Carme di Ildebrando: storia, lingua e cultura. E-book. Formato Mobipocket

Un ebook di  Bochese Andrea  edito da EDUCatt Università Cattolica, 2014

Nel 1972 venne rinvenuto il foglio mancante del manoscritto frammentario del Carme di Ildebrando , poemetto epico-eroico in tedesco antico, e reintegrato nel Cod. theol. 2° 54 da cui, insieme al primo foglio, era stato asportato sul finire del secondo conflitto mondiale in terra tedesca. Andrea Bochese propone qui uno studio monografico su un monumento della tradizione letteraria germanica, spinto dal «desiderio di contribuire a rendere giustizia a un momento della produzione letteraria generata sul suolo tedesco in una fase storica della quale si è scritto troppo spesso in termini di “secoli bui”». Estratto della premessa di Paola Tornaghi: «Un capillare lavoro di ricerca bibliografica è alla base di questo pregevole contributo di Andrea Bochese, che ha continuato il percorso iniziale relativo alla fortuna critica tra gli anni 1970-1995 per raccogliere tutto quanto gli è stato possibile reperire in tedesco, inglese e italiano fino all’anno 2009. L’intenzione dell’autore non è quella di apportare soluzioni originali e rivoluzionarie; egli ha voluto piuttosto offrire al lettore italiano, anche al meno esperto, una panoramica su un monumento letterario del mondo tedesco antico, raccogliendo e armonizzando quanto è stato detto nel corso di decenni, con l’intento di colmare una lacuna, mancando in Italia lavori che offrano una visione d’insieme e che raccolgano i contributi di tanti validi studiosi. La ricerca bibliografica e il suo costante aggiornamento danno il “la” e avviano la successiva rielaborazione su più livelli di analisi. La struttura del lavoro di Bochese è organizzata in cinque parti: un’introduzione chiara apre le porte alla prima parte dedicata al manoscritto, all’aspetto materiale della testimonianza manoscritta. La seconda parte mette in luce il rapporto tra realtà storica e mito, che si incentra sulla figura storica di Teodorico; prima infatti di entrare trasfigurati a far parte della saga medievale germanica, Teodorico e Odoacre erano stati personaggi storici. Nella terza parte l’autore si sofferma sugli aspetti stilistici, formulari e metrici, per dimostrare come il Carme di Ildebrando sia un modello di poesia germanica in versi allitterativi forse per essere recitati o cantati. Questa parte si completa con la successiva quarta parte che analizza gli aspetti della lingua, della varietà dialettale e dell’enigma forse ancora in parte irrisolto o irrisolvibile sulla cosiddetta lingua composita del Carme. Con la quinta parte Bochese ha voluto affrontare la dimensione della quotidianità nel suo intersecarsi con quella della religiosità: i rapporti tra la realtà cristiano-latina e quella pagano-germanica, due realtà che si incontrano e si scontrano per poi conciliarsi, almeno in parte, grazie all’attività apostolica dei primi missionari. Le appendici con la riproduzione grafica del testo manoscritto, la trascrizione tramite scansione in versi allitteranti, una personale proposta di traduzione italiana e il glossario permettono anche ai lettori e agli studiosi meno esperti di apprezzare questo monumento della letteratura e della lingua tedesca alto medievale».

Informazioni bibliografiche