ricerca
avanzata

Zia Antonia sapeva di menta. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Vitali Andrea  edito da Garzanti Libri, 2011

Il penetrante odore di aglio che riempie la stanza della zia Antonia, solitamente profumata di menta, é inconfondibile eppure all’ Ernesto sembra impossibile che le premurose suore della casa di riposo di Bellano dove la zia risiede da tempo abbiano preparato pietanze così indigeste per le anziane degenti. Preoccupato per la salute dell’ Antonia il nipote interroga suor Speranza, la superiora che dirige la casa con mano ferma, ma anche lei non sa cosa possa essere successo e anzi si mette a sua volta alla ricerca del colpevole. Intanto la zia Antonia si rifiuta di mangiare e di parlare e le suore chiamano il medico del paese, il dottor Aloisio Fastelli, per visitarla. L’ anziana signora confida al dottore che il suo rifiuto non é dovuto ad un malessere ma alla sparizione di una lettera della banca dal suo comodino. La notizia mette in allarme sia la superiora che l’ Ernesto, che con l’ aiuto del Fastelli tentano di rassicurare la zia e nel contempo di scoprire l’ identità del malfattore.

Recensione Unilibro a cura di Julycat
1
3

Informazioni bibliografiche

  • Titolo: Zia Antonia sapeva di menta. E-book. Formato EPUB
  • AutoreVitali Andrea
  • Editore: Garzanti Libri
  • Data di Pubblicazione: 01 Dicembre '11
  • Genere: LETTERATURA ITALIANA: TESTI
  • Pagine: 147
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Adobe DRM
    (richiede Adobe Digital Editions)
  • Dimensione Kb: 460
  • Stampa: Non permesso
  • Copia-e-incolla: Non permesso
  • Condivisione: Permesso limitato a 6 Dispositivi
  • ISBN-13: 9788811133636
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Zia Antonia sapeva di menta. E-book. Formato EPUB"
Julycat, 2012-05-06
3

Il penetrante odore di aglio che riempie la stanza della zia Antonia, solitamente profumata di menta, é inconfondibile eppure all’ Ernesto sembra impossibile che le premurose suore della casa di riposo di Bellano dove la zia risiede da tempo abbiano preparato pietanze così indigeste per le anziane degenti. Preoccupato per la salute dell’ Antonia il nipote interroga suor Speranza, la superiora che dirige la casa con mano ferma, ma anche lei non sa cosa possa essere successo e anzi si mette a sua volta alla ricerca del colpevole. Intanto la zia Antonia si rifiuta di mangiare e di parlare e le suore chiamano il medico del paese, il dottor Aloisio Fastelli, per visitarla. L’ anziana signora confida al dottore che il suo rifiuto non é dovuto ad un malessere ma alla sparizione di una lettera della banca dal suo comodino. La notizia mette in allarme sia la superiora che l’ Ernesto, che con l’ aiuto del Fastelli tentano di rassicurare la zia e nel contempo di scoprire l’ identità del malfattore.