ricerca
avanzata

Toccati dall'invisibile. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Benedetto XVI (Joseph Ratzinger)  edito da Queriniana, 2015

Toccati dall'invisibile. E-book. Formato PDF ebook di Benedetto XVI (Joseph Ratzinger)
  • Leggi l'estratto in pdf
  • Scrivi la tua recensione
  • Segnala ad un amico il prodotto

In un tempo che ci assilla con grandi interrogativi, questo "breviario" è un invito a ricercare la profondità nella vita. In questi testi distribuiti nel corso dell'anno si può percepire, giorno dopo giorno, l'energica forza del pensiero e la sommessa voce del cuore. Dalla quarta di copertina: I testi di questo ‘breviario’ rappresentano stimoli al pensare e al credere, sono impulsi per l’orientamento personale, indicano direzioni verso cui camminare e orizzonti entro i quali trovare la propria sicurezza. Soprattutto sono un invito alla ricerca di profondità nella vita, in un tempo che ci assilla con grandi interrogativi. In questi testi del cardinale Joseph Ratzinger, distribuiti nel corso dell’anno, si può percepire, giorno dopo giorno, l’energica forza del pensiero e la sommessa voce del cuore che, insieme, fanno spazio all’interpellante parola di Gesù: «Lo Spirito di Dio vi guiderà a conoscere tutta la verità» – se intelletto e cuore lo sapranno accogliere.   INTRODUZIONE Sono trascorsi 2000 anni di cristianesimo e il mondo occidentale ha da poco iniziato un nuovo millennio. Un tempo di transizione come questo invita, sotto diversi aspetti, a uno sguardo retrospettivo e in avanti. Qui non parliamo dei solenni festeggiamenti di fine secolo e inizio millennio, non parliamo delle nevrosi temute, febbrilmente diagnosticate e curate, si spera, con successo, relative alle comunicazioni e alle banche dati universalmente gestite da computer, o delle conseguenti piccole o grandi catastrofi, per nulla impossibili o improbabili, a tutti i livelli di vita, dai più bassi ai più alti, fino all’inconcepibile caso di disturbo ai depositi di bombe atomiche, parimenti computerizzati. Parliamo di ciò che, malgrado tutto, importa decisamente: dell’uomo! E di ciò che egli pensa di sé e ritiene di sapere, di ciò che fa di sé e delle altre persone, di ciò che fa della terra, sua seconda patria, e soprattutto di ciò che fa di Dio, sua patria originaria, e della sua relazione con Colui che lo ha fatto. ‘Fare’, una parola chiave che sembra non conoscere alcuna svolta temporale; una parola, pure, dietro la quale si cela la questione che decide tutto: chi ha propriamente ‘potere’ – una questione soprattutto che riguarda la vita di ogni uomo, personalmente. Chi e che cosa ha potere, a chi io do potere, i pieni poteri nella mia vita? Tempus fugù– dunque all’orologio che corre quotidianamente inesorabile, che nulla e nessuno è in grado di fermare e che, inarrestabile, travolge anche il mio limitato tempo di vita nel suo vortice? Chi o che cosa ha potere e determina ciò che ha valore e deve essere ‘bene’ in questo mondo, nel nostro paese, nelle nostre famiglie e comunità? Interessi, profitto, autorità, modelli di pensiero, genitori e il loro mondo: eredità di eredità di eredità...? Oppure una tradizione religiosa che si distingue, che tramanda ciò che la tradizione tramanda di tradizione in tradizione? Che cosa, dunque, o chi ha potere – nella mia vita, nei tipi più diversi di relazione che intrecciamo su questa terra? Chi e che cosa determina ciò che accade e ciò che non accade? Perché tutto è così com’è e non altrimenti, più umano, più divino – meno crudele, meno inesorabile – più magnanimo, più privo d’ansia, più libero, più liberato, più riconciliato, più tollerante; a misura di cielo e di calma divinamente capace di amare? E ugualmente, chi o che cosa determina ciò che accade? Che cosa determina i cristiani? È il fatto che noi uomini abbiamo una duplice origine: una celeste e una terrena. Quando l’origine celeste, divina, viene repressa, dimenticata o perfino negata, in tutti gli ambiti del mondo e anche della realtà religiosa domina un potere terreno, che per lo più incute paura – ne danno testimonianza le ferite di tanti e di tutte le epoche. Dove si perde di vista l’origine celeste di ogni singolo essere umano prendono potere crudeltà, incapacità di riconciliazione, paura e solitudine: possono forse essere ‘fatti’ grandi progressi, ma non di rado la dignità dell’uomo e la libertà vengono calpestate e negate; qui hanno il potere e la parola soltanto dei potenti terreni e che si travestono di religioso – lo testimoniano le ferite di tanti. Come andrebbero le cose se, insieme al cambio di secolo e di millennio, ci fosse un deciso cambiamento del potere? Una svolta radicale, dalle radici profonde potrebbe essere il diventare consapevoli della duplice origine dell’uomo – ossia che ognuno, senza eccezione, sia persona che cerca, che si interroga, dunque persone che riflettono sul da dove e verso dove – non importa a quale grado profano o religioso uno sia già arrivato. Una svolta potrebbe essere il fatto di capire che nessuno può ‘sapere’ di avere garantiti, senza lo sprone del dubbio e dell’autocritica, la vera profondità e il vero significato della vita, ma piuttosto può – insieme con altri – cercarli e porsi interrogativi, credere e sperare, per entrare così in contatto con la saggezza della vita, qui sulla terra mai sicura, i cui nomi sono amore, misericordia, tolleranza, fiducia in Dio. Di tale ricerca questo libro è testimonianza – nel motivarla e nel promuoverla. Anche dietro il teologo, il vescovo e ora pontefice della chiesa cattolica si cela l’uomo Joseph Ratzinger, che lotta per le domande e le risposte della vita e della fede nel nostro tempo, veramente bisognoso di orientamento. Ciò diventa evidente, in modo simpatico e dialogico, nei testi di questo libro, che vuole accompagnare nel cammino di ogni giorno lungo il corso dell’anno. I testi qui scelti dai numerosi scritti di Joseph Ratzinger – scritti da teologo impegnato prima del concilio Vaticano II, poi teologo esperto e ispiratore del concilio, fino a cardinale della cristianità cattolica – intendono essere stimoli a pensare, a vivere e a credere in quella direzione di senso, stimoli al dialogo personale, interiore, per l’orientamento personale e per individuare i pilastri della vita cristiana e soprattutto per la ricerca di profondità di vita da attingere alla duplice origine. Una cosa può sorprendere i cristiani contemporanei: in molti testi dell’Autore si incontrano la brillante energia di un uomo che riflette e la leggera voce del cuore, una miscela che stimola, che lascia ampio spazio a quella grande parola di Gesù: lo Spirito Santo vi introdurrà a tutta la verità – se intelletto e cuore sapranno accoglierlo.

Informazioni bibliografiche