ricerca
avanzata

I marmi. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Campani Carlo  edito da Narcissus.me, 2013

Il luogo è la Firenze dell’inverno 1922-23, una Firenze gelida ed ostile, priva d’ogni grazia botticelliana e ritratta in bianco e nero: il bianco dei suoi marmi, dei monumenti e dei sepolcri; il nero del lutto e del fascismo appena salito al potere. Due fatti mettono in moto la vicenda: il fallito trafugamento di un cadavere nel più grande cimitero fiorentino e il rinvenimento, settimane dopo, di un corpo mutilato ed irriconoscibile in un podere fuori città. Conduce le indagini un giovane vicecommissario della Regia Questura, Bruno Settembrini. Uomo capace, leale servitore della legge, ma sofferente nel corpo e nell’anima per i postumi della Grande Guerra e per la morte della figlioletta, si vedrà costretto ad indagare in incognito ed oltre i limiti della legalità. Settembrini s’imbatterà in personaggi molto diversi, e però tutti inquietanti: superiori infidi, balordi trafficanti di cadaveri, un morboso manipolatore di salme, uno stravagante archeologo britannico, un avvocato fascista ed intrigante, una donna bellissima e pericolosa. Su tutto aleggia la presenza della morte, che appare in forme ed in luoghi sempre diversi: chiese, cimiteri e sepolture, dolorosi ricordi di guerra, mummie e collezioni anatomiche, un tragico suicidio, reperti e referti necroscopici, esequie solenni ed una bara che cela un macabro segreto. Scrupoloso nella ricostruzione di fatti, luoghi ed ambienti, I Marmi unisce agli elementi classici del giallo storico un’inusuale ricchezza di motivi e di rimandi letterari: un libro appassionante e che sorprende non solo per i colpi di scena, ma anche per le frequenti variazioni di ritmo e di stile. "I Marmi sfugge sapientemente a ogni classificazione, assurgendo a opera unica che si pone in un affascinante confine di contaminazioni filologiche, culturali e storiche. Dialoghi dai quali nascono personaggi che si impongono all’attenzione del lettore, brani di comizi, di articoli di gazzette dell’epoca, di citazioni storiche e burocratiche portano a compiere un vero e proprio viaggio nel tempo." Angelo Ricci

Informazioni bibliografiche