ricerca
avanzata

Il cittadino e il politico. L'uomo romano. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Nicolet Claude  edito da Laterza, 2012

"Il mondo è vuoto dopo i Romani": il grido scoraggiato di Saint-Just esprime a suo modo la nostalgia già espressa da Rousseau; Sparta e soprattutto "Roma Repubblica" rappresentano, nella storia, l'ultimo e forse il solo esempio di organizzazione civica. Voltando le spalle alla modernità, Rousseau aveva cercato, nel Contratto sociale, di identificare e fondare le condizioni di ogni "società civile". Ma egli concepiva quest'ultima solo in quanto essa si completava e si realizzava in un contratto politico che trasformava ogni uomo in cittadino o che, più esattamente, definiva l'umanità attraverso la qualità di cittadino: è veramente uomo solo colui che è anche cittadino, come è davvero popolo solo quello libero e sovrano. Ora questi principi che, in un certo senso, avrebbero dovuto costruire l'avvenire, affondano in realtà le radici, per Rousseau, in un passato quasi inaccessibile e compiuto: l'età aurea della città è dietro di noi, sulle rive dell'Eurota e del Tevere. Estratto da "L'uomo romano".

Informazioni bibliografiche