ricerca
avanzata

Con l'andare del tempo: le ore strapazzate. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Claudio Kriwyx Alciator  edito da Booksprint, 2014

Claudio Krjwyx Alciator strapazza le ore come si fa con le uova per cuocerle più gustose, in un delizioso florilegio a tratti neo-dadaista, a tratti gnomico, sentenziante e filosofico che prende a prestito l’ironia per dire cose serie, serissime, perfino misticamente avvertite (...) Dunque è davvero il Tempo, l’unità di misura non tanto matematica, algebrico-aritmetica, quanto fisica e mentale che ci induce a portarlo e sopportarlo, questo Tempo maiuscolo, o se minuscolo a istigarlo, rincuorarlo, lenirlo, gloriarlo, decrittarlo, chi più ne ha più ne metta… (...) Colui che È… e cioè l’Altissimo, è creatore e insieme padrone del Tempo, di ogni tempo che in Lui dunque s’annulla, o torna trasferito, ridonato a Noi sotto forma di vita, porzione di tempo, briciola e premio d’infinito… (...) Affascina, in Alciator, questo “tourbillon”, questo continuo vorticare e dipanarsi di un concetto che è realmente fondante insieme della Fede e dell’Arte, della Storia e della Filosofia - ed in quest’ultima trova anzi il suo Regno privilegiato, la sua rutilante e magna accezione di riflessione esimia, misura del perdurare di ogni cosa mutevole, nell’incessante divenire della natura… (...) “Il tempo è l’essere che mentre è, non è, e mentre non è, è...” L’hegeliano divenire intuìto nell’ora, è già per Alciator testo e pretesto di poesia, filosofema irredento e iridescente. (...) Ma soprattutto ci spalanca una preziosa, fulminante attenzione ad uno forse dei motivi più sottili e improvvidi del nostro malessere, della nostra ansia e nascosta, intermittente crisi di panico tutte contemporanee… Quel dramma agiato, quella malevola, maldestra tragedia d’ogni benessere occidentale che è, è stato e ancora troppo rimane l’assoluto, il deprecabile, l’inalterabile e invincibile Vuoto di Tempo (...) [Proust stesso] mai avrebbe trovato, o minimamente pensato di trovare requie nell’arte combinatoria, nella scienza dei numeri, in questa estetizzante (e sinestetica) teoria degli istanti, e degli immobili… accadimenti dinamici, sommovimenti interiori, implosi come lancette metafisiche, orologi molli di Dalì, enigmi dell’ora dechirichiani, parvenze, presenze o egualmente assenze metafisiche, surreali, dadaiste, ludico-esistenziali…

Informazioni bibliografiche