ricerca
avanzata

Cose di questo mondo e quell'altro. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Cosmopolito  edito da Narcissus.me, 2014

Chi intende dedicare il proprio impegno alla politica, se non appartiene già alla categoria degli indiavolati e intende fare carriera, deve vendere l'anima al diavolo. Tutti partecipano affinché costui arrivi più in alto possibile. Parenti, amici, paesani e corregionali, non curanti delle idee e delle capacità del candidato, tutti si adoperano e si aspettano dall’eletto, favoritismo e piaceri. Pia illusione. Un vecchio politico ormai defunto spesso ripeteva: “prima ai denti e dopo ai parenti.” Il politico è l'inventore dei disagi e dei problemi dei cittadini allo scopo di proporsi e riproporsi quale risolutore degli stessi. Ove l'interesse del politico, come ogni dipendente pubblico, riguarda un cittadino in particolare, pur essendo un tuo sacrosanto diritto, è una grazia concessa. Ogni ringraziamento non vale mai quanto la grazia ricevuta.Il suo è un incarico senza vincolo di mandato. Non deve rendere conto a nessuno. Ancora di più pensano così e agiscono in tal senso Principi, Principini e Principe consorte che al politico stanno più vicino e che si sentono artefici del successo dello stesso.
Hanno contatto con il diavolo perché nessuno come il buon politico è capace di mimetizzarsi e mascherarsi come il diavolo. Tutti i buoni politici agiscono con l'inganno similmente al diavolo. Traditori. Per le loro carriere e poltrone non esitano a tradire e dimenticare le motivazioni per le quali l'hanno votato.
I politici investendo il diavolo, con lui investe tutta l'umanità. Altrimenti non si spiega il comportamento "diavolesco" della maggioranza dei componenti della società moderna. I primi ad essere indiavolati sono i giudici. Infatti loro credono di essere tanti Padreterni in terra. Poi ci sono gli avvocati che non possono svolgere la loro professione senza patteggiare con il diavolo. Infine tanti altri che volenti o nolenti vengono contaminati.
Biografia di Mino
Mino nasce appena nel dopo guerra, nell'anno 1946. Ultimo di dieci figli, il più viziato e coccolato. Egli appena nato, muore e resuscita. Figlio di contadini, inizia ad andare in campagna ancora nella culla. Comincia a lavorare all’età di cinque anni. Cresce lavorando e studiando fino al diploma di geometra. Capisce fin da piccolo che nella Società Civile ci sono le persone per bene e i “cafoni”; che ci sono le persone importanti e quelle che non contano niente; che tra i ragazzi ci sono i figli di papà, “figli d'avvocato, medici, dottori, professori e preti” e i mezzi figli di papà, “figli di dipendenti pubblici, commercianti, imprenditori”. La mamma gli afferma che per diventare persona per bene e importante, l'unica via è quella di studiare, ma anche quella di lavorare. Continua così fino al conseguimento della laurea in Economia e Commercio.
Nel 1995 muore la mamma e lo lascia solo. Gli vengono strani sogni e parla di Dio e con Dio-. - Incontra Aria con la quale si sposa. ecc.ecc.











Informazioni bibliografiche

  • Titolo: Cose di questo mondo e quell'altro. E-book. Formato EPUB
  • AutoreCosmopolito
  • Editore: Narcissus.me
  • Data di Pubblicazione: 07 Gennaio '14
  • Genere: SCIENZA POLITICA
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Filigrana digitale
  • ISBN-13: 9788868852955