ricerca
avanzata

L'Europa a volo d'uccello: Dal Cinquecento ad Alfred Guesdon. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Stroffolino Daniela  edito da Edizioni Scientifiche Italiane, 2013

Il volume intende svelare il mistero di un sogno
che da sempre accompagna l’uomo: il sogno del
volo, racchiuso nei fogli incisi da immagini di gloriose
città, scrutate dall’alto e raccontate nelle
loro trame.
Il sogno si concretizza e diventa immagine,
un’immagine che fonde realtà (l’oggetto rappresentato)
e fantasia (il modo di percepire la realtà
stessa da parte dell’artista). Poi il sogno s’infrange,
l’illusione del volo svanisce, acquista i connotati
della scienza matematica e geometrica. Il
trucco è svelato, ricostruito il processo complesso
e misterioso che coinvolge non solo la sfera delle
tecniche della rappresentazione, ma anche quella
più ampia della visione, della percezione e misurazione
dello spazio.
L’autrice indaga una tipologia specifica del ritratto
di città: la veduta “a volo d’uccello”, cercando
di ripercorrere le fasi salienti della sua storia
attraverso le fonti documentarie e cercando di
dipanare i numerosi dubbi riguardanti le modalità
di realizzazione di questa tipologia, ma anche l’uso
del termine stesso. Quando, questa definizione inizia
ad essere effettivamente usata nei titoli o nelle
legende delle stampe o dei dipinti? Come evolve
dal punto di vista rappresentativo nel corso dei secoli?
Il punto di partenza è naturalmente la
grande veduta di Venezia di Jacopo de’ Barberi,
datata 1500; il punto d’arrivo l’architetto Alfred
Guesdon che intorno agli anni ’40 dell’Ottocento
inizia una cospicua produzione di vues à vol d’oiseau.
In questo arco temporale la veduta a volo
d’uccello è sempre protagonista nella rappresentazione
urbana, oggetto d’interpretazioni e trasformazioni
dettate dai tempi e dalle tecnologie:
dai modelli lignei – che nascono in un certo qual
modo per sopperire alla difficoltà della lettura del
disegno – al panorama, all’inserimento delle mongolfiere
che decretano il passaggio dal sogno del
volo alla realtà, alla fotografia aerea, fino agli
strumenti informatici che consentono oggi di volare
sulle città di tutto il mondo.

Informazioni bibliografiche