ricerca
avanzata

Ma di' soltanto una parola...: economia, ecologia, speranza per i nostri giorni. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Garlaschelli Enrico  edito da EDUCatt Università Cattolica, 2014

PiacenzaTeologia 2012 è stata dedicata al tema economico. Una sfi-da sicuramente attuale, in questi tempi di crisi, e particolarmente interes-sante per la teologia, che viene così chiamata a “dire una parola” signi-ficativa su un tema che a prima vista sembra non interessare la riflessio-ne che le è propria. Si è voluto invece dimostrare che solo una visione ristretta dell’ umano può ridurre la sua vocazione economica alle cosid-dette leggi del mercato: questo compito di allargamento degli orizzonti spetta alla filosofia, in quanto scienza della sapienza, e alla teologia in quanto riflessione sull’esperienza della fede, riflessione che allarga l’orizzonte della comprensione dell’umano fino ad includere la relazio-ne costitutiva con il Dio creatore e padre, con il Dio che ha affidato all’uomo il giardino “perché lo custodisse e lo coltivasse”. La lectio magistralis introduttiva di Silvano Petrosino ha così inteso ridare la giusta dimensione alla vita economica dell’uomo; l’intervento di Jurgen Moltmann, introdotto da Rosino Gibellini, ne ha sondato le implicazioni sociali e ambientali, all’interno di una visione escatologica che evidenzia il ruolo e il compito dell’ uomo nel creato. Il testo che presentiamo è il resoconto del dibattito che ne è seguito nell’ambito della manifestazione piacentina, e che ha avuto un’interes-sante amplificazione all’università Tor Vergata di Roma. Gli autori che vi hanno partecipato provengono da varie università e istituti teologici in Italia e quindi offrono un quadro, seppur inevitabilmente parziale, delle questioni teologiche e filosofiche che riguardano l’uomo economico. Ancora una volta dunque la teologia è stata provocata a dire una pa-rola sull’uomo, mostrando l’attualità di un pensiero che è spesso perce-pito, ingiustamente, come astratto e anacronistico. (dalla Prefazione di DON GIGI BAVAGNOLI)

Informazioni bibliografiche