ricerca
avanzata

L' adolescente in psicoanalisi. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Pandiscia Fabio  edito da Psiconline, 2012

“L’adolescente in psicoanalisi”, il bel libro dello psicoanalista Fabio Pandiscia, rappresenta una delle più complete ed interessanti finestre d’osservazione sulla tematica dell’adolescenza; una questione che solo negli ultimi anni si è guadagnata il proprio spazio all’interno del dibattito scientifico in psicologia, e su cui la psicoanalisi sta destinando sempre maggiore attenzione. L’adolescenza, come brillantemente argomentato dall’autore, può essere descritto come un percorso di sperimentazione di nuove dimensioni e riorganizzazione delle precedenti coordinate acquisite, in un lavoro di integrazione delle diverse tappe di sviluppo psicologico precedenti. L’adolescenza può essere tuttavia percepita e vissuta come evento organizzante o al contrario destrutturante, proprio in virtù della forza delle trasformazioni che impone. Nell’ultimo caso descritto, si assiste a quelle che nel gergo comune sono definite “crisi adolescenziali”, ostacoli più o meno consistenti ai fini della riorganizzazione dello psichico e dei propri investimenti affettivi. Ma l’adolescenza – e questa è senz’altro l’intuizione più interessante dell’autore – può anche essere “saltata”, dando vita ad uno “stato senza tempo”, dove la personalità non può fare altro che rimanere cristallizzata in una situazione che ripete tentativi di elaborazione di traumi e lutti, senza riuscire però ad elaborarli e a superarli in maniera compiuta: sono le situazioni che alcuni psicoanalisti hanno descritto con il nome di “adolescenze interminabili”. In analisi, come illustrato da Pandiscia, è importante che l’analista non orienti il lavoro terapeutico verso una conclusione “forzata” dell’adolescenza, ma che invece fornisca all’adolescente le risorse affettive affinché la decisione di mettere fine a questa condizione sia presa in autonomia.

Recensione Unilibro a cura di Allegria79
1
4

Informazioni bibliografiche

  • Titolo: L' adolescente in psicoanalisi. E-book. Formato EPUB
  • AutorePandiscia Fabio
  • Editore: Psiconline
  • Data di Pubblicazione: 13 Marzo '12
  • Genere: PSICOLOGIA
  • Pagine: 189
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Filigrana digitale
  • Anteprima: Permesso limitato a 20 Pagine
  • ISBN-13: 9788889845479
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"L' adolescente in psicoanalisi. E-book. Formato EPUB"
Allegria79, 2012-07-30
4

“L’adolescente in psicoanalisi”, il bel libro dello psicoanalista Fabio Pandiscia, rappresenta una delle più complete ed interessanti finestre d’osservazione sulla tematica dell’adolescenza; una questione che solo negli ultimi anni si è guadagnata il proprio spazio all’interno del dibattito scientifico in psicologia, e su cui la psicoanalisi sta destinando sempre maggiore attenzione. L’adolescenza, come brillantemente argomentato dall’autore, può essere descritto come un percorso di sperimentazione di nuove dimensioni e riorganizzazione delle precedenti coordinate acquisite, in un lavoro di integrazione delle diverse tappe di sviluppo psicologico precedenti. L’adolescenza può essere tuttavia percepita e vissuta come evento organizzante o al contrario destrutturante, proprio in virtù della forza delle trasformazioni che impone. Nell’ultimo caso descritto, si assiste a quelle che nel gergo comune sono definite “crisi adolescenziali”, ostacoli più o meno consistenti ai fini della riorganizzazione dello psichico e dei propri investimenti affettivi. Ma l’adolescenza – e questa è senz’altro l’intuizione più interessante dell’autore – può anche essere “saltata”, dando vita ad uno “stato senza tempo”, dove la personalità non può fare altro che rimanere cristallizzata in una situazione che ripete tentativi di elaborazione di traumi e lutti, senza riuscire però ad elaborarli e a superarli in maniera compiuta: sono le situazioni che alcuni psicoanalisti hanno descritto con il nome di “adolescenze interminabili”. In analisi, come illustrato da Pandiscia, è importante che l’analista non orienti il lavoro terapeutico verso una conclusione “forzata” dell’adolescenza, ma che invece fornisca all’adolescente le risorse affettive affinché la decisione di mettere fine a questa condizione sia presa in autonomia.