ricerca
avanzata

Il piacere . E-book. Formato PDF

Un ebook di  D'Annunzio Gabriele  edito da Libri da Leggere, 2013

In questo volume Gabriele D’Annunzio delega il compito di raccontare gran parte della storia ad un narratore in terza persona singolare che nel capitolo quarto del libro secondo lascia spazio al diario di un personaggio. Nonostante questa scelta stilistica, l’autore vuole comunque trasparire dal libro. Viene citato, infatti, una volta come “poeta contemporaneo” un’altra come autore di un “emistichio sentenziale”. Il Piacere si inscrive tra i tre Romanzi della Rosa e fu pubblicato nel 1889. La voluttà cui allude la rosa è il tema di fondo che fa da comune denominatore ai tre romanzi. Gli ideali di sensibilità, raffinatezza ed il gusto per il tecnicismo formale propri del decadentismo sono fatti propri dal D’Annunzio che li utilizza con magistrale abilità. Il romanzo, suddiviso in tre parti, racconta la vicenda di un giovane intellettuale, Andrea Sperelli che giunse a Roma nell’ottobre del 1884. Egli era ricco, aristocratico nonché poeta. Il giovane è da sempre stato educato a giudicare le cose soltanto dal punto di vista estetico. Applicherà questa norma di vita anche nelle sue due relazioni amorose: una con Elena Muti, la femme fatale, e Maria Ferres, dai sani principi morali. Con questo volume, D’Annunzio ha inaugurato un nuovo tipo di prosa psicologica ed introspettiva destinata ad avere un grande successo. La struttura, infatti, include naturalismo, verismo e simbolismo al tempo stesso andando verso una letteratura decadente e antinaturalista. Finanche il lessico è molto vicino e conforme all’educazione dell’esteta protagonista risultando al lettore aulico ed elaborato. In particolare per quel che riguarda le descrizioni. Metafore, sintassi, anafore e finanche vocaboli provenienti da altre lingue quali inglese, greco, tedesco, francese e latino. L’uso del flashback rompe lo stile lineare della narrazione. Sono rintracciabili diversi rimandi a vari modelli letterari e artistici legati a diversi ambienti. In particolare a quello di Roma, in cui è ambientata la storia e, di Parigi negli anni della Terza Repubblica.

Informazioni bibliografiche